A Siviglia “La Ascensión del Señor” di Agi architects

Vista della Chiesa "La Ascensión del Señor" a Siviglia (foto di Miguel de Guzmán)
Vista della Chiesa “La Ascensión del Señor” a Siviglia (foto di Miguel de Guzmán)

La chiesa “La Ascensión del Señor, a Siviglia, è stata progettata dallo studio Agi architects per realizzare il completamento del centro parrocchiale, stabilendo la sua autonomia come centro per le attività della cittadinanza nel quartiere.

La Chiesa aperta verso la corte centrale (foto di Miguel de Guzmán)
La Chiesa aperta verso la corte centrale (foto di Miguel de Guzmán)

Il progetto rafforza l’operatività del centro parrocchiale come luogo di incontro e di fraternizzazione, con il fine di sviluppare le attività assistenziali e spitituali. La chiesa è stata ideata secondo principi locali di sostenibilità e di risparmio economico, adottando semplici tecniche di costruzione e materiali essenziali, che al tempo stesso caratterizzano l’architettura nel quartiere come luogo di riferimento, visibile ed identitario.

Vista del complesso parrocchiale (foto di Miguel de Guzmán)
Vista del complesso parrocchiale (foto di Miguel de Guzmán)

La disposizione spaziale dell’edificio si struttura attraverso la presenza di tre vuoti differenti per configurazione e periodo di realizzazione. Primo tra di essi, il grande cortile centrale: questo appartiene alla prima fase di costruzione della parrocchia ed è stato funzionale ad articolare il rapporto tra gli spazi di culto e il resto delle strutture del complesso.

Uno degli accessi al complesso (foto di Miguel de Guzmán)
Uno degli accessi al complesso (foto di Miguel de Guzmán)

La sua superficie di calpestio, realizzata in pietra, è stata prolungata verso l’interno, dando forma all’accesso nello spazio principale della chiesa. Inoltre sono presenti altri due vuoti attorno a cui si sviluppa il complesso: questi sono due, più piccoli, cortili; uno collegato alla zona del fonte battesimale, l’altro alla cappella penitenziale ed alla sacrestia.

La sala liturgica della Chiesa (foto di Miguel de Guzmán)
La sala liturgica della Chiesa (foto di Miguel de Guzmán)

Per motivi di sicurezza, la natura aperta ed accogliente della parrocchia viene rivelata solo al suo interno, e gli edifici rimangono in una forma richiusa che compone un recinto riparato.

Vista dalla strada degli edifici del complesso (foto di Miguel de Guzmán)
Vista dalla strada degli edifici del complesso (foto di Miguel de Guzmán)

Ciò nonostante, anche al di fuori del complesso, resta visibile la forte articolazione volumetrica degli edifici, la cui copertura in particolare, si apre con “tagli” e lucernari, necessari a stabilire una dimensione luminosa negli spazi di culto.La forma volumetrica della chiesa ed ancor più del suo campanile, oltre al rivestimento metallico che la distingue dagli altri volumi bianchi della parrocchia, compongono un segno forte, visibile dall’accesso su strada e di riferimento per l’intera comunità.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO