A Tokyo la torre Harumi di Richard Meier & Partners

Vista della nuova torre Harumi a Tokyo (foto di Ishiguro Photographic Institute)
Vista della nuova torre Harumi a Tokyo (foto di Ishiguro Photographic Institute)

Richard Meier & Partners hanno, con piacere, annunciato il completamento della prima torre residenziale Harumi a Tokyo, Giappone: adiacente al sito del Villaggio Olimpico 2020 e ben visibile nell’area di Harumi Chuo-ku, questo è il primo progetto residenziale realizzato in Giappone dallo studio di Richard Meier.

Particolare della torre (foto di Ishiguro Photographic Institute)
Particolare della torre (foto di Ishiguro Photographic Institute)

Situato sul lungomare della baia di Tokyo il progetto è un punto focale per il distretto di Harumi. Dukho Yeon, Partner-in-Charge, commenta: «Il nostro Studio è entusiasta di contribuire all’architettura contemporanea di Tokyo, una megalopoli internazionale con un particolare senso di ordine, che non ha eguali».

Lo spazio d'accesso all'edificio (foto di Ishiguro Photographic Institute)
Lo spazio d’accesso all’edificio (foto di Ishiguro Photographic Institute)

Le Harumi Towers saranno parte integrante di questo contesto urbano. – prosegue Dukho Yeon – Visivamente uguali per volumetrie, sempre in dialogo ed armonia tra loro, le torri residenziali sono concepite come elementi unici, ciascuno con il proprio carattere, immagine e movimento.

Visualizzazione delle due torri sul lungomare della baia di Tokyo (foto di Vize.com)
Visualizzazione delle due torri sul lungomare della baia di Tokyo (foto di Vize.com)

I loro progetti vanno al di là dei loro vincoli immediati, coinvolgendo le costruzioni in un racconto senza tempo relativo al contesto, alla tradizione ed innovazione, l’espressione architettonica e il simbolismo catturati nei loro dettagli e nelle texture».

Vista della terrazza interna alla torre (foto di Ishiguro Photographic Institute)
Vista della terrazza interna alla torre (foto di Ishiguro Photographic Institute)

La seconda torre dovrebbe essere completata nel mese di aprile 2016 e sarà alta 49 piani per circa 861 appartamenti e alcuni servizi condivisi, come un giardino terrazzato, una sala caffetteria, sale per eventi, un centro fitness, la biblioteca e sale per gli ospiti.

. L'atrio d'accesso (foto di Ishiguro Photographic Institute)
. L’atrio d’accesso (foto di Ishiguro Photographic Institute)

Il design è il frutto di un meticoloso processo di artigianato artistico e compone l’espressione di un incontro tra contesto culturale, architettonico ed ambientale; le torri, inoltre, apriranno le ampie viste delle residenze sul Canal Harumi e, con un’altezza di 170 metri, si staglieranno all’orizzonte quali nuovi elementi simbolici della città.

Planimetria (foto di Richard Meier & Partners Architects)
Planimetria (foto di Richard Meier & Partners Architects)

Richard Meier ha commentato: «Avere l’opportunità di lavorare con la società Mitsubishi Jisho Residence e la Kajima Corporation per le torri Harumi ci ha permesso di continuare ad esplorare e sviluppare i nostri progetti residenziali. Questo nuovo progetto a Tokyo è composto da due torri, ma, cosa più importante, da un grande spazio pubblico che servirà il quartiere, collegandolo a una magnifica passeggiata nella baia. Tale aspetto costituirà un legame profondo tra la dimensione domestica e quella urbana, e le torri diventeranno una porta di accesso alla città, determinando anche il senso del luogo per tutti i cittadini di Tokyo e del Giappone».

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO