A tutt’altezza

Mikhail Posokhin, Mercury City

Il grattacielo moscovita Mercury City ha superato The Shard, progettato da Renzo Piano, come l’edificio più alto in Europa.
Secondo Emporis, la torre ha superato i 310 metri di altezza della torre londinese di Piano a settembre e si trova ora a 339 metri di altezza.
La torre è uno dei cinque grattacieli russi nella lista dei dieci edifici più alti in Europa, mentre Mosca è la città con il maggior numero di grattacieli del continente. In qualità di esperto in grandi progetti, Emporis riferisce che il boom immobiliare che si sta verificando nella città può essere accreditato a una serie di fattori. «Molti investitori russi e stranieri si concentrano su progetti di costruzione di prestigio», ha detto l’analista Matthew Keutenius, «Inoltre, a Mosca ci sono regolamenti edilizi molto meno restrittivi che in altre metropoli europee».

Mikhail Posokhin, Mercury City

Caratterizzato da una facciata scintillante di vetro dorato, City Mercury è stato progettato dall’architetto russo Mikhail Posokhin e il compianto architetto americano Frank Williams, e dovrebbe essere inaugurato nei primi mesi del 2013.
Tuttavia, il suo primato da edificio più alto sarà probabilmente di breve durata: nelle vicinanze è in  fase di costruzione Federation Tower, il cui progetto prevede un’altezza di 506 metri, in previsione di completamento per l’anno prossimo.
Rispetto ai grattacieli a livello globale, in Europa gli edifici sono ancora relativamente piccoli. L’edificio più alto del mondo è attualmente il Burj Khalifa a Dubai, progettato da Som, che con i suoi 828 metri supera di quasi 500 metri Mercury City. È inoltre cominciata da poco la costruzione della Kingdom Tower a Jeddah, che una volta completata supererà i mille metri.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here