Abitare il paesaggio

Vista frontale dell’abitazione. Sullo sfondo le pendici del complesso montuoso del Matese. Foto Enzo Papa

È stata da poco completata la Residenza M, progettata dall’architetto Alfonso Morone: una casa unifamiliare nel Sannio Beneventano, un’area pedemontana della Campania interna, disposta su un unico livello sfalsato, con l’aggiunta di un piccolo studio al piano ammezzato.

Il progetto si caratterizza per il tentativo di integrarsi al paesaggio esistente, modulato da dislivelli e terrazzamenti contenuti da muretti a secco plurisecolari.

In primo piano l’intervento sul verde con lo spazio ad orto che presenta quadroni recintati da fascine in castagno. Il resto dell’intervento utilizza essenze tipiche del paesaggio mediterraneo quali rosmarino, salvia, mirto, fichi d’India. Foto Enzo Papa

L’intervento si colloca a cavallo di due piccoli terrazzamenti, conservando al suo interno la traccia del muro di contenimento preesistente, al quale si ancora una scala aperta, in legno di teak e lamiera metallica bianca, che collega le due quote principali.

La nuova costruzione è inserita in un conteso caratterizzato da terrazzamenti con opere di contenimento realizzate attraverso muri a secco. Foto Enzo Papa

Lo spazio living è il fulcro principale della residenza, collocato in posizione centrale ed affacciato sul paesaggio mediterraneo circostante, con il quale si relaziona attraverso le ampie finestrature.

Lo spazio interno è caratterizzato dalla presenza di un muro in pietra che segna il piccolo salto di quota tra il livello giorno e quello notte. Foto Enzo Papa

Il profilo lenticolare della copertura si ritrova all’interno negli elementi strutturali dell’orditura in legno, con due grandi travi a profilo curvo. Le acque piovane raccolte dalla copertura e dai terrazzamenti rivestiti in cemento  grigio, a monte e a valle della casa, sono convogliate in due grandi cisterne che permettono l’irrigazione estiva degli spazi verdi e gli scarichi interni della abitazione, senza eccessivi sovraccarichi idrici.

Lo spazio living presenta ampie vetrate a tutta altezza con una piccola pensilina aggettante in lamelle in ferro. Foto Enzo Papa

 

Scheda
 
Superficie interna: 200 metri quadri
Superficie verde a giardino ed uliveto: 12.000 metri quadri
Anno: 2012
Luogo: Sannio Beneventano
Architetto: Alfonso Morone, Moronestudio
Collaboratore: Architetto Bruno Parlapiano
Light designer: Architetto Donato Panarese
Garden designer e vivaista: Didier Berruyer
Strutture: Ingegnere Adriano Silverio
Progettazione impianti termo idrici: Ingegnere Alessandro Iannace
Progettazione impianti elettrici: Ingegnere Antonello Mandarino

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here