Allestimento e comunicazione al Museo Egizio

Foto di Migliore + Servetto Architects

L’allestimento del nuovo percorso del Museo Egizio di Torino è stato progettato da Isolarchitetti e Migliore+Servetto Architects, all’interno dei nuovi spazi al piano ipogeo, destinati ad ospitare entro i prossimi due anni l’area biglietteria ed accoglienza.

Foto di Migliore + Servetto Architects

L’elemento unificante del progetto è è costituito da una sottile linea continua in metallo bianco che definisce ciascuno spazio espositivo, delineando l’area di rispetto delle teche preesistenti e diventando al tempo stesso supporto del sistema d’illuminazione, nonché di quello comunicativo.

Lo studio  Migliore+Servetto Architects ha progettato l’immagine grafica dell’allestimento e l’immagine coordinata di tutto il nuovo percorso museale “Immortali, l’Arte e i Saperi degli antichi Egizi”, composto da circa mille reperti.

Foto di Migliore + Servetto Architects

Il  lettering del logo “Immortali” si accosta la logo per il “cantiere come evento” (rielaborazione grafica dell’“Occhio di Ra”), ideato da  Migliore +Servetto Architects, in collaborazione Zoppoli & Pulcher.

L’elemento chiave del progetto grafico è costituito dal “portale emozionale” del Museo , su Via Principe Amedeo, pensato per coinvolgere il visitatore trasformando un passaggio di accesso e transizione in un nuovo ambiente inaspettato, dinamico e memorabile che prepara alla visita e conduce per mano alla scoperta dei lavori in corso.

Foto di Migliore + Servetto Architects
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here