Approvate le bolle di Nbbj per Amazon

Le biosfere progettate dallo studio Nbbj per Amazon a Seattle (foto di Nbbj / studio 216)

La commissione di revisione progettuale di Seattle ha appena espresso parere favorevole alla proposta che aveva presentato lo studio d’architettura Nbbj per la nuova sede Amazon.

Particolare degli spazi attorno alle biosfere (foto di Nbbj / studio 216)

Sviluppato come estensione del nuovo campus della società, nel centro di Seattle, il progetto è stato accettato in una versione rivista e dovrà, in seguito, passare al vaglio del Dipartimento di Pianificazione e Siluppo della città che in un paio di mesi potrà dare la sua ulteriore approvazione.

Sezione nella prima versione progettuale delle biosfere 3am (foto di Nbbj /studio 216)

Grandi biosfere dalle struttura d’acciaio come bolle di vetro avvolte in trame di ragnatele: ecco la visione che presenta lo studio Nbbj per l’estensione del quartiere operativo di Amazon.

Lo schema aggiornato delle strutture volto a migliorare la fruizione pedonale e l’integrazione della natura (foto di Nbbj/studio 216)

Ognuna delle biosfere sarà costituita di cinque piani di spazio lavorativo flessibile in cui la materia naturale è inclusa fin dal principio come elemento di progetto.

Vista del percorso coperto (foto di Nbbj/studio 216)

Le biosfere, note come “Blocco 19”, saranno infatti parte di uno spazio che, coprendo tre isolati della città, prevede la costruzione di tre torri d’uffici e spazi commerciali immersi in un paesaggio naturale.

Prospetto delle biosfere (foto di Nbbj/studio 216)

Il complesso dovrebbe essere terminato per il 2016 e l’ampliamento offrirà circa 6mila metri quadri di spazio aperto e vegetazione, proprio con il fine di costruire uno scenario che sappia favorire la collaborazione tra colleghi garantendo lo sviluppo di spazi ricreativi e aree destinate a parco coinvolgenti anche per il pubblico.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here