Approvato il V&A di Kengo Kuma

Foto di Kengo Kuma

Il progetto di Kengo Kuma, vincitore del concorso per il V&A di Dundee, bloccato per i costi troppo alti, è stato ridisegnato in modo da eliminare la parte sommersa dell’edificio, ottenendo così l’approvazione.

Foto di Kengo Kuma

L’edificio da 45 milioni di euro, sarà caratterizzato da un corpo angolare rivestito da fasce orizzontali di diverso spessore, dalle quali filtrano la luce e l’aria necessaria ad illuminare e ventilare gli spazi espositivi.

Foto di Kengo Kuma

Il nuovo contenitore culturale sarà luogo di promozione per il design scozzese del ventesimo e ventesimo secolo e, contestualmente, accoglierà le grandi mostre internazionali itineranti, facendo di Dundee una delle nuove mete del turismo culturale europeo. Accanto alle gallerie espositive ci sarà uno spazio importante dedicato al “design in action”, dove i visitatori potranno fare esperienza diretta degli strumenti della progettazione e della creatività.

Foto di Kengo Kuma

«L’architettura pensata per il ‘V&A Dundee’ è un volume unico, composto da due forme rastremate, pensato per generare nuove relazioni tra il fiume Tay e il waterfront. Considerata l’importanza del sito su cui verrà realizzato il progetto, la proposta non riguarda solo l’edificio del museo, ma immagina la realizzazione di una nuova rete di spazi pubblici per sfruttare al meglio l’area portuale. Il risultato è una letterale estensione dello spazio pubblico sull’acqua e la creazione di una passeggiata che si snoda attraverso e attorno all’edificio. L’inserimento di più piazze pubbliche ai piedi del museo servirà a regalare spazi espositivi a cielo aperto, e aree d’interazione per residenti e visitatori», spiegano dal team di Kengo Kuma.

Foto di Kengo Kuma

Il progetto dovrebbe essere completato entro la fine del 2015, con le prime mostre previste già dal 2016.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here