Apre a Città del Messico il Museo Jumex di Chipperfield

La nuova galleria d’arte del Museo Jumex A Città del Messico L’esterno della galleria realizzata in calcestruzzo (foto di David Chipperfield Architects)

A Città del Messico è stata realizzata la nuova galleria d’arte del Museo Jumex, disegnata da David Chipperfield Architects. Il Museo presenta una selezione di opere d’arte provenienti dalla Coleccón Jumex, la più grande collezione privata dell’America Latina.

La galleria nella fase conclusiva dei lavori di sistemazione della piazza pubblica inerente (foto di David Chipperfield Architects)

Più di duemila opere sono racchiuse nello spazio del nuovo museo che tiene insieme pezzi realizzati sia da autori contemporanei, come Jeff Koons, Olafur Eliasson e Tacita Dean, che da artisti messicani tra cui Abramo Cruzvillegas e Mario García Torres.

I lucernari della copertura (foto di David Chipperfield Architects)

Lo studio londinese David Chipperfield Architects ha quindi collaborato con lo studio locale Taau per la definizione progettuale dell’edificio che è realizzato con pareti di calcestruzzo e travertino bianco, tipico dell’area in cui è stato costruito.

Le scalinate dell’edificio (foto di David Chipperfield Architects)

Quattordici colonne sollevano la base della struttura, permettendo al piano terra di aprirsi su una piazza pubblica circostante e di sostenere, allo stesso tempo, la galleria con la grande copertura a dente di sega che porta la luce naturale negli spazi al piano superiore.

Vista interna degli spazi espositivi (foto di David Chipperfield Architects)

La nuova galleria realizza uno spazio espositivo più che raddoppiato rispetto alla sistemazione precedente del museo, posto nel distretto industriale di Nuevo Polanco, vicino al Museo Soumaya che con le sue forme ad incudine è stato completato nel 2011 da Free, Fernando Romero EnterprisE.

Particolare delle pareti in travertino negli interni (foto di David Chipperfield Architects)

Secondo il principio progettuale del team di architetti la struttura del nuovo Museo Jumex dovrà infatti “apparire come un padiglione indipendente che corrisponde però alla natura eclettica degli edifici vicini”.

La galleria si affaccia con grandi aperture verso l’esterno (foto di David Chipperfield Architects)
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO