Le riviste

Servizi

Ricerca

Cerca

Login

evento

Architetti e PGT

concorsi

Una serie di incontri sul Piano del Governo del Territorio a Milano, organizzata dall'Ordine degli Architetti P.P.C. di Milano.

Redazione Archinfo

23 Marzo 2010

A oltre trent'anni dall'approvazione del PRG vigente, la discussione aperta in Consiglio Comunale per il nuovo Piano di Governo del Territorio di Milano impone a tutti i professionisti milanesi e lombardi un nuovo approccio operativo, con l'acquisizione di un nuovo bagaglio di conoscenze. Un cambiamento importante per Milano, che rappresenta tra l'altro una occasione di riflessione sulle trasformazioni future della città.

Per introdurre ulteriori spunti di progettualità l'Ordine degli Architetti P.P.C. di Milano promuove un ciclo di quattro incontri, focalizzati su alcune questioni nodali e preceduti da un forum con professionisti e cittadini per raccoglierne i contributi.
Il primo appuntamento, che si terrà giovedì 25 marzo in via Solferino 17, è di carattere preliminare: presenta gli elementi essenziali tecnici e culturali del nuovo piano e illustra la metodologia e gli obiettivi del ciclo di seminari organizzati. Invitati a discuterne, con il coordinamento di Daniela Volpi, Presidente Ordine Architetti P.P.C. della provincia di Milano, Carlo Masseroli (Comune di Milano), Andrea Boschetti, (Metrogramma, progettista e consulente scientifico PGT), Stefano Moroni (Politecnico di Milano), Silvano Tintori (urbanista).

8 aprile 2010 - ore 21.15 via Solferino 17
Infrastrutture e sviluppo urbano
Coordinatore Vito Redaelli
L'incontro analizza il sistema delle accessibilità ipotizzato dal PGT nelle diverse scale macro e micro e in relazione ai presumibili impatti sullo sviluppo urbano e sui comportamenti dei cittadini.
Il punto di vista è pluriscalare (le interazioni del PGT con le politiche di trasporto delle altre istituzioni sovracomunali; la rete ferroviaria regionale; il primo e secondo passante; la rete stradale e le metropolitane) e infradisciplinare (in stretta relazione con le altre politiche di sviluppo urbano e sociale), con particolare riguardo alle strategie attuative.

22 aprile 2010 - ore 21.15 via Solferino 17
Milano e la regione urbana
Coordinatore Marco Engel
Tra i diversi scenari alternativi di sviluppo, il PGT sembra ambire ad una concentrazione della dinamica insediativa all'interno dei confini comunali; eppure, per le nostre città, una maggiore qualità di vita sembra passare da un riequilibrio territoriale diffuso su scala regionale. Anche alla luce del contemporaneo sviluppo del PTCP provinciale e del PTR regionale, l'incontro mette a confronto le diverse idee di città che ogni istituzione legittimamente esprime, per nuove politiche urbane che superino separatezze e conflitti.

6 maggio 2010 - ore 21.15 via Solferino 17
Servizi, vocazioni, ambiente, strategie e città pubblica
Coordinatore Clara Rognoni
Cos'è oggi la Milano contemporanea, quali "servizi" concorrono a definirla e, in uno scenario strategico, a perfezionarla? L'incontro analizza la qualità della programmazione del PGT e, nello specifico, del Piano dei Servizi a fronte di questo interrogativo generale.
Un disegno strategico da analizzare sia in termini di servizi di eccellenza (capaci di garantire l'uso omogeneo di città nel suo insieme sui quali Milano si gioca il futuro e la competitività delle sue
imprese) sia di servizi diffusi (dei singoli settori urbani, quelli che garantiscono gli usi di quartiere). Centrali, anche in questo caso, le strategie scelte per l'attuazione degli interventi nella sussidiarietà pubblico-privato.

20 maggio 2010 - ore 21.15 via Solferino 17
Esercizi di attuazione del PGT
Coordinatore Paolo Mazzoleni
Si esplora la concreta attuazione di interventi a PGT vigente, sperimentando tre casi a scale, condizioni localizzative e procedurali diverse e ipotizzando differenti scenari di relazione fra operatori, professionisti e amministrazione pubblica.
I tre casi saranno:
1) un progetto di demolizione/ricostruzione di un singolo fabbricato posto in un cosiddetto "Nucleo di Antica Formazione" (NAF);
2) un edificio di nuova costruzione posto in un "Ambito contraddistinto da un disegno urbanistico riconoscibile" (ADR);
3) un isolato urbano in un "Ambito di Rinnovamento Urbano" (ARU). In questi ultimi due casi sarà trattata anche la problematica delle perequazione urbanistica.