Architettura e Cinema: il concorso della Fondazione Henning Larsen

Postdamer Platz, nel film "Il cielo sopra Berlino" di W. Wenders
Postdamer Platz, nel film “Il cielo sopra Berlino” di W. Wenders

La Fondazione Henning Larsen lancia un Concorso Internazionale di Architettura e Cinema: obiettivo della competition è quello di rivitalizzare la presenza dell’architettura sulla pellicola, promuovendo una nuova possibile ispirazione per gli architetti e i professionisti del cinema.
La Fondazione ha già lanciato tre competizioni analoghe, “fotografare l’architettura” 2007, “disegnare l’architettura” 2008 e “scrivere di architettura” 2012: l’architettura è, infatti, strettamente correlata ad altre forme d’arte, non solo alla fotografia, al disegno e al linguaggio, ma anche al cinema e alla musica. L’architettura parla a tutti i sensi, e cambia espressione nel corso del tempo; è una pratica d’arte astratta che non prende forma reale fin che non è realizzata, occupata, resa vitale dall’uso e dal movimento attraverso lo spazio.

Un fotogramma dal film "Smoke" di W. Weng
Un fotogramma dal film “Smoke” di W. Weng

Il ruolo esercitato dall’architettura nella recente produzione cinematografica sembra meno dominante rispetto alla forza precedente con cui è stata impressa nelle pellicole, e il tema del concorso invita quindi a una profonda esperienza dello spazio architettonico nel tempo.
Il compito è quello di creare una sequenza cinematografica di 1-5 minuti che animi l’architettura, abbracciando il tempo come dimensione primaria. Le opere in concorso saranno valutate rispetto alla loro qualità artistica e alla capacità d’ispirare un nuovo approccio verso l’architettura e anche verso il lavoro cinematografico.
Per iscriversi al concorso, i lavori potranno essere caricati sul sito web della Fondazione dal 1° febbraio fino al 12 marzo 2015: il risultato, a opera di un comitato di valutazione composto da Troels Troelsen, Braad Thomsen, Peter Møller Rasmussen, Jette Lehmann e Vinca Wiedemann, sarà pubblicato il 20 agosto 2015.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO