Arup descrive gli edifici del futuro

Arup ha pubblicato “It’s Alive”, un rapporto che descrivere come potrebbero apparire e funzionare gli edifici nel 2050: lo studio realizzato da Arup’s Foresesight + Innovation team, prevede che le strutture saranno pienamente integrate nel tessuto delle città, capaci di rispondere ai cambiamenti dell’ambiente esterno, con capacità di adattamento alle esigenze e alle richieste degli utenti.

Nella relazione vengono illustrate le possibilità offerte dalle nuove tecnologie, quali superfici fotovoltaiche e alghe in grado di produrre bio-carburante, che potrebbero consentire di utilizzare gli edifici per la produzione di energia e risorse.

«Entro il 2050, la popolazione umana avrà raggiunto quota nove miliardi con il 75 per cento degli abitanti del mondo che vivono in città. Non vogliamo fare previsioni sull’aspetto dell’ambiente costruito tra quarant’anni, ma offrire spunti di riflessione e di ispirazione circa quanto potrà accadere. Questo rapporto esplora l’idea di edifici intelligenti in grado di prendere decisioni informate e calcolate in base al loro ambiente circostante e di strutture che vivono e respirano , in grado di sostenere le città e gli uomini di domani » ha dichiarato Josef Hargrave, consulente del Foresight + Innovation team di Arup, istituito per aiutare lo studio ed i suoi clienti a capire il futuro dell’ambiente costruito.

Clicca qui per scaricare il report

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here