Auto e moto nelle vecchie mura

Frank Stopfel, Lenkwerk, vista del viale d’accesso

Nella periferia di Bielefeld, un deposito militare risalente alla Seconda Guerra Mondiale versava in stato di abbandono da circa vent’anni: si tratta di un edificio del complesso architettonico conosciuto con il nome di Richmond Barracks, composto da sobri capannoni in laterizio, cui sono collegate aree prime riservate agli uffici. In seguito all’abbandono inglede nel 1992, l’ala sud-ovest è stata occupata dalla Fachhochschule di Bielefeld, mentre nei locali lungo via Am Stadtholz si sono insediati alcuni uffici pubblici.

Frank Stopfel, Lenkwerk, vista interna dell’esposizione

Destino diverso per l’ala nord-est, denominata Lenkwerk, rimasta inutilizzata fino al recente acquisto di Franz Cristoph Borchard , che, con il progetto dell’architetto Frank Stopfel, ha trasformato l’area una volta dedicata all’amministrazione in un centro per la cultura dell’automobile e della motocicletta, destinando gli spazi del magazzino a sede museale. I sei edifici rimanenti, che occupano una superficie totale di 18.000 metri quadri, sono stati destinati a funzioni diverse: due sono stati presi in affitto dalla filiale principale della Harley Davidson di Bielefeld, mentre il capannone principale è divenuto il fulcro dell’intera area: le sue ampie superfici sono parse la location ideale per la presentazione delle auto d’epoca. Accanto sono state realizzate le officine meccaniche, un bistrò ed uno shop, collegati ai restanti edifici attraverso il garage interrato.

Frank Stopfel, Lenkwerk, particolare dell’ingresso

La ristrutturazione del complesso edilizio ne ha mantenuto il carattere originario, conservandone le proporzioni, le aperture per le finestre e la muratura esterna in clinker con fughe chiare e rendendo volutamente riconoscibili le aggiunte. Gli ingressi sono stati sostituiti con portoni in vetro , prodotti da Hormann, in moda da riprodurre l’effetto di una finestratura fissa, consentendo la visibilità dall’esterno.

 
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here