Barrio 21.24, progetto di rigenerazione urbana a Buenos Aires

Lo scopo principale del progetto, che propone un sistema a catena di rioccupazione della terra, è ribaltare il concetto dello spazio pubblico, inteso come spazio di nessuno. Così piazze, parchi, strade, oltre a garantire i servizi primari, possono generare un tessuto urbano in cui la forza lavoro diviene lo strumento chiave per uscire dalla segregazione sociale attuale.

Tavola di studio delle unità abitative e della loro possibilità di espansione orizzontale e verticale

Per questo, la rigenerazione avviene attraverso quattro grandi classi di intervento: la riconversione delle industrie in case nell’immediato intorno urbano; la costruzione delle nuove unità abitative, incrementabili nel tempo; la demolizione dei tessuti degradati, successiva al trasferimento degli abitanti nelle nuove residenze; il consolidamento del tessuto spontaneo più antico, attraverso l’inserimento di infrastrutture primarie e secondarie.

Planimetria dell’aggregazione delle nuove unità abitative in un area di un ettaro

Le tecniche costruttive sono le stesse usate dagli abitanti, travi e pilastri in cemento armato e tamponature in mattoni. Per una migliore prestazione termica, la disposizione delle case è stata scelta secondo l’orientamento nord-sud. Le pareti nord-sud sono delle pareti a capotto, con isolante ignifugo, mentre quelli est-ovest, ciechi, definiti come pareti stratificate, sono caratterizzati da una struttura ausiliaria a sostegno di pannelli in fibrocemento, da dipingere in diversi colori, per esigenze estetiche e per una semplice ed economica manutenzione. Ogni nuovo modulo abitativo si adatta alle esigenze delle famiglie: una nuova stanza per famiglie numerose, o uno spazio commerciale, a stabilire una microeconomia.

 

Vista prospettica

Scheda
Diploma di Laurea
Architettura UE (5 anni)
Università
La Sapienza di Roma, Valle Giulia
Relatori
Alfonso Giancotti e Carola Clementi
Correlatori
Javier Fernandez Castro, Juan Pablo Negro, Paz Ochotego

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here