Bianco e nero per un monolocale a Poznan

 

L’area living – open space (foto di Weronika Trojanowska)

Kasia Orwat home design realizza il progetto Domo /_\ Nomad Space , completamente bianco e nero, per gli spazi di un monolocale a Poznan, in Polonia: come il contrasto cromatico lo spazio si compone di due poli distinti, due estremi opposti.

La cucina e la sala pranzo (foto di Weronika Trojanowska)

L’open space è organizzato, infatti, in due zone, la cui coerenza progettuale e il carattere riconoscibile riconducono al superamento del contrasto tra gli opposti, principio in cui, comunque, è radicata l’idea di progetto.

Gli spazi di connessione in nero circondano l’area living, bianca (foto di Weronika Trojanowska)

La distinzione tra le due aree è dovuta principalmente alla funzionalità degli spazi, non solo ad un principio formale: la zona bianca è dedicata al living,  dove si svolgono tutte le attività quotidiane.

Le armadiature con finitura nera specchiante (foto di Weronika Trojanowska)

La cucina, la sala da pranzo, il soggiorno, la camera da letto e lo spazio di lavoro sono composti per interagire tra loro in modo naturale, senza particolari divisioni.

Il soggiorno e lo spazio lavoro (foto di Weronika Trojanowska)

Mobili multifunzionali e leggeri, spostabili nell’abitazione, insieme all’illuminazione adattabile per mezzo di condotti a sbarra per i cavi elettrici, facilitano l’abitare nello spazio, adattandosi alle esigenze del proprietario.

Il principio di contrasto tra opposti compone gli spazi (foto di Weronika Trojanowska)

La parte nera della casa costituisce gli spazi di connessione e la zona di deposito. Colorata in nero assoluto, una parete comprende la porta del bagno e armadiature molto capienti.

L’ambiente cucina (foto di Weronika Trojanowska)

I materiali di finitura differenziati rendono l’interno molto piacevole: pareti e soffitto sono trattati con vernici ceramiche opache e gli armadi con ante lucide agiscono come specchi, allargando visivamente lo spazio di soli 46 metri quadri.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here