Bologna cre-attiva

La sede di L.un.a Lab Store in Piazza S. Martino

Venerdì 19 ottobre aprirà le porte alla città di Bologna il L.un.a Lab Store.

Ideato da Dario Apollonio, presidente della Libera Università delle Arti, lo spazio si pone come nodo multifunzionale adibito a laboratorio creativo, galleria d’arte e vetrina di design e moda.

A legare fra loro i diversi partecipanti saranno tre parole chiave: innovazione, sostenibilità ed eco-design.
L.U.N.A. intende essere il primo lab-store bolognese ad unire una destinazione ad uso commerciale ad un laboratorio progettuale altamente innovativo. Diverrà così un’occasione per scoprire e conoscere le opere dei giovani studenti di L.U.N.A e di designer già affermati.
A condividere gli spazi con l’Università ci sarà l’associazione culturale Adiacenze, che da oltre due anni sostiene i giovani artisti emergenti. La presenza di uno spazio espositivo dedicato all’arte contemporanea permetterà ai giovani designer, fashion designer e artisti di collaborare e confrontarsi.

La collezione Plioltre

Oltre agli studenti della Libera Università delle Arti, il designer Plinio il Giovane esporrà le creazioni provenienti dal progetto Plinioltre. Questa linea di design eco social ha creato una collezione di lampade e mobili la cui realizzazione è affidata a cooperative sociali che hanno come obbiettivo il recupero di persone svantaggiate tramite il lavoro.

Negli spazi di Adiacenze troveremo, invece, la mostra site-specific “Il migliore dei mondi possibile” di Marco La Rosatra gli artisti vincitori della 1°edizione del premio Ora.

Marco La Rosa

Durante la serata inaugurale si terrà anche una dimostrazione sull’utilizzo della stampante 3D per la produzione di prototipi, che verrà successivamente messa a disposizione dei cittadini insieme ad una macchina per il taglio laser per la produzione in tempo reale di oggetti, arredi, accessori e capi di abbigliamento.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here