Casa con vista

Sandro Giacomarra, Casa privata, Cefalù

La casa di vacanza dell’architetto palermitano Sandro Giacomarra a metà strada tra Cefalù e il borgo si Sant’Ambrogio si inserisce tra gli alberi secolari di un uliveto, rimasti tutti rigorosamente intatti e offre una vista di estrema bellezza sul mare e la rocca di Cefalù.

«Il luogo è stato l’elemento cardine del progetto» osserva l’architetto Giacomarra, che ha realizzato ex novo quest’abitazione di 90 metri quadri: un volume bianco, pulito, che coniuga la contemporaneità con elementi tradizionali dell’architettura rurale siciliana quali la divisione in due corpi, giorno e notte, collegati da una corte interna appoggiata al muro di contenimento in pietra.

Altri elementi vernacolari sono il tetto in coppi siciliani ed il vecchio forno a legna, che ben si coniugano con il progetto d’arredo, realizzato attraverso oggetti di recupero.

Le grandi aperture, che aprono la casa al paesaggio esterno, portano invece un gusto contemporaneo, sottolineando lo stretto rapporto tra l’architettura ed il mare, elemento caratterizzante del luogo: ogni finestra offre una vista sul mare, in modo che «La presenza del mare accompagni tutte le funzioni abitative», spiega l’architetto.

Tutte le aperture finestrate sono realizzate con il Sistemacciaio zincato di Secco Sistemi , caratterizzato dalla snellezza dei profili, che ben si adatta alla scelta progettuale di estrema apertura verso l’esterno. I profili sono stati finiti con una vernice ad effetto corten che si sposa armoniosamente sia con i materiali della tradizione contadina come pietra e mattonelle antiche che con la purezza dei volumi contemporanei.

Sandro Giacomarra, Casa privata, Cefalù, interno
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here