Città Metropolitane: il Festival Inu

(foto di Inu)
(foto di Inu)

Il primo Festival della Città Metropolitana è ospitato a Reggio Calabria, dal 25 al 27 giugno. Ad organizzarlo, l’Istituto Nazionale di Urbanistica, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Reggio Calabria, con la partecipazione del Comune, della Regione e dell’Università.

Il Festival chiama gli amministratori delle Città Metropolitane a confrontarsi sulle esperienze cominciate il primo gennaio scorso con l’entrata a regime dei nuovi enti e sarà l’occasione per mettere in luce potenzialità e buone pratiche. Le Città Metropolitane si candidano a essere gli snodi delle politiche urbane nazionali, luoghi di amministrazione centrali per il raggiungimento degli obiettivi della programmazione europea, per la partecipazione dei cittadini alle decisioni, per l’attuazione dei valori ambientali e sociali. I nuovi enti hanno un ruolo decisivo specialmente per quanto attiene alla pianificazione strategica territoriale: in questo senso il Festival punta a mettere in luce le implicazioni e le possibilità offerte dalle innovazioni introdotte dalla legge Delrio.

Verso il Festival, da marzo a giugno, l’Inu, l’Ordine degli architetti e l’Università di Reggio Calabria, promuovono “City in Progress“, un ciclo di sei conferenze che il 19 marzo, il 14 aprile, il 7, 21, 27 maggio e il 4 giugno approfondiscono temi e strategie legate alle caratteristiche di alcune delle città metropolitane, tra cui Napoli e la stessa Reggio Calabria, portando al confronto le esperienze di Tangeri e Valencia.

Il Festival della Città Metropolitana costituisce una tappa centrale del “Viaggio nelle città d’Italia” intrapreso dall’Inu: una verifica, con iniziative e incontri in tutta la Penisola, dello stato dell’arte del governo e della sicurezza del territorio, della cura del paesaggio e della partecipazione dei cittadini, dei bisogni e delle domande legate ai servizi urbani. Una ricognizione utile a formulare proposte di nuovi strumenti e azioni. Il 16 aprile, a Vicenza, si terrà l’Assemblea annuale dei soci Inu nel corso della quale si verificheranno gli esiti della prima parte di questo lavoro e si illustreranno e discuteranno i prossimi passi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here