Come una pietra nel paesaggio

003 Villa F, nella sera dell’isola di Rodi (foto di Hornung and Jacobi)

Il progetto della 003 Villa F, ideato dallo studio Hornung and Jacobiin collaborazione con Jan Escher, si trova a Rodi in un ambiente che ancora possiede caratteristiche naturali e qualità eccezionale.

La villa affacciata sul mare, come una pietra (foto di Hornung and Jacobi)

L’inserimento progettuale è stato realizzato a soli tre metri da una strada costiera dell’isola greca, in un sito delimitato da un antico muro di pietra naturale.

Vista degli spazi interrati affacciati sugli spazi esterni (foto di Hornung and Jacobi)

La volontà dei progettisti ha seguito, perciò, l’impulso di preservare il più possibile gli elementi presenti nel luogo, ideando un progetto che, pure con forme originali, fosse in grado di porsi come cornice: inquadratura del paesaggio.

Particolare degli spazi coperti e richiudibili al piano terra, affacciati sulla piscina (foto di Hornung and Jacobi)

La morfologia della villa riprende le forme delle pietre che conformano l’isola, e con la stessa logica compositiva l’architettura si inserisce nel paesaggio: il muro di pietra è interrotto in un solo punto d’accesso e viene proseguito conducendo alla villa incastonata al territorio.

L’ingresso al piano inferiore (foto di Hornung and Jacobi)

L’accesso si posiziona al piano inferiore, integrato nel pendio, del volume architettonico che è poi svuotato al piano terra per ottenere uno spazio abitabile di connessione con l’esterno: attraverso la presenza della superficie della piscina e della grande copertura questo spazio dirige ed inquadra  la vista sul paesaggio.

Planimetria del piano terra, spazio principale della villa (foto di Hornung and Jacobi)

I  lucernari, direzionati, guidano dall’ingresso inferiore verso lo spazio principale interno; lo studio delle aperture, poi, permette l’affacciarsi tra loro di ambienti differenti oltre ad ottenere un effetto camino capace di raffrescare l’ambiente per via di un’apertura, meccanicamente controllata, posta in copertura.

Vista degli spazi interni determinati da geometrie forti e viste aperte sull’esterno (foto di Hornung and Jacobi)

L’edificio è realizzato con una struttura leggera prefabbricata in legno rifinita con intonaco bianco, scelta per la natura dei soggiorni, brevi e saltuari, che interesseranno la villa ma anche per una maggior velocità e facilità di riscaldamento dell’interno durante la stagione più fredda.

Sezione trasversale (foto di Hornung and Jacobi)

L’architettura è, infine, resa autosufficiente, per quanto riguarda il fabbisogno energetico, attraverso l’istallazione di elementi triangolari fotovoltaici integrati sulla copertura.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here