Completato l’edificio di Foster all’Università di Torino

Foto di Foster + Partners

È stata completata la struttura progettata da Foster + Partners per il campus dell’Università di Torino.

Composto da elementi in acciaio spazzolato e vetro, il nuovo edificio sarà in grado di ospitare fino a 5 mila studenti.

Foto di Università di Torino

La struttura ospiterà le facoltà di giurisprudenza e scienze politiche all’interno di due volumi collegati da un unico tetto aggettante, la cui profondità varia a seconda dell’esposizione ai raggi solari.

Foto di Foster + Partners

Il grande sbalzo costituisce così una strategia particolarmente efficace per il riscaldamento passivo che, combinato con l’utilizzo di sistemi costruttivi intelligenti e impianti di raffrescamento e riscaldamento di ultima generazione, fa sì che la struttura impieghi circa il 20 per cento in meno di energia rispetto ad un edificio di dimensioni simili.

Foto di Università di Torino

Il movimento degli agenti inquinanti viene invece neutralizzato dalle 7200 piastrelle fotocatalitiche impiegate nella pavimentazione.

All’esterno, un percorso serpeggiante, denominato “passeggiata del filosofo” stimola il movimento a piedi, collegando percorsi e accessi ai servizi di autobus e ferroviari.

Foto di Università di Torino

Lo schema triangolare del complesso è una reinterpretazione del quadrilatero di un tradizionale monastero di clausura, attorno al quale si organizza lo spazio costruito e che funge al tempo stesso da spazio per eventi.

Foto di Università di Torino
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO