Costruiamo la città del futuro – L’Italia che vuole ripartire, l’Italia che sa ripartire

Cambia il mondo dell’edilizia, cambia anche il Saie 2014. I temi e gli attori del nuovo mercato di riferimento – l’ambiente costruito – guideranno questa piccola rivoluzione che trasformerà l’organizzazione logistica e degli spazi, non più orientati alla tradizionale suddivisione merceologica della manifestazione bolognese, che quest’anno avrà luogo dal 22 al 25 ottobre.
Il nuovo percorso fieristico sarà guidato dai cluster emergenti secondo tre parole d’ordine: integrazione, confronto, dialogo.
Una nuova, grande fiera che ribadisce l’impegno verso un nuovo modo di costruire sostenibile e consapevole, anche attraverso il Forum dal tema «Costruiamo le città del futuro – L’Italia che vuole ripartire e l’Italia che sa ripartire», che attraverserà tutti i quattro giorni della manifestazione con sette interessantissimi eventi che, oltre all’incontro inaugurale dal titolo “Costruiamo il futuro, rammendiamo l’Italia”,  tratteranno di innovazione urbana, di infrastrutture e reti metropolitane, delle nuove regole per il nuovo costruire, del riuso ed efficienza energetica, delle smart city e di Bologna 21.

Nel corso del Forum i rappresentanti della politica, della pubblica amministrazione, della gestione del territorio, dell’industria, della finanza e della ricerca si incontreranno con le Imprese innovative, con i rappresentanti delle Professioni e con il mondo della Ricerca e dell’Università, approfondendo le migliori esperienze internazionali e confrontandosi sui driver dello sviluppo e sulle modalità di riprogettazione ecosostenibile dei sistemi urbani, del territorio, delle infrastrutture e dei servizi pubblici.

 

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here