Curare la terra. Luoghi, pratiche, esperienze

Gli spazi Bomben di Treviso, presso cui si svolgeranno le Giornate Internazionali di Studio sul Paesaggio (foto di Fondazione Benetton Studi Ricerche)

La Fondazione Benetton Studi Ricerche organizza, giovedì 20 e venerdì 21 febbraio 2014 presso gli spazi Bomben di Treviso, la decima edizione delle Giornate Internazionali di Studio sul Paesaggio, con cui promuove un aggiornamento critico e un confronto di idee per chi lavora a vario titolo e con diverse responsabilità nel campo del paesaggio.

La partecipazione alle giornate di studio è libera e il tema di questo svolgimento annuale dei seminari è “Curare la terra. Luoghi, pratiche, esperienze” presentato a cominciare da un bilancio di esperienze e ricerche orientate alla “coltivazione”, intesa come attitudine mentale e insieme di pratiche capaci di esprimere il senso del rapporto tra l’uomo e i luoghi che appartengono alla sua esistenza.

Le giornate di studio vogliono perciò indagare rispetto ad indizi, pratiche ed  esperienze compiute che esprimono oggi una nuova, necessaria condizione mentale e un diffuso senso di responsabilità civile che può manifestasi come cura e “coltivazione” dei luoghi abitati, esplorazione di una diversa tensione progettuale, adesione sostanziale a un mondo in divenire che vogliamo riconoscere come paesaggio.

Dedicata a Louis Guillaume le Roy (1924-2012), l’edizione 2014 rinvia al lavoro della Fondazione che si è misurato con figure capaci di maturare, nell’arco del XX secolo e con largo anticipo, visioni di un processo di interazione tra natura e cultura. Le Roy, il “re delle erbacce” come lui stesso si definisce, è figura singolare nel panorama del paesaggismo europeo: olandese, pioniere nel campo delle azioni di coinvolgimento attivo degli abitanti, sviluppa nel suo “giardino” a Mildam un laboratorio che resta una testimonianza viva della sua capacità di immettere i materiali di scarto in un processo di rigenerazione del luogo inscindibile dall’esperienza umana.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here