Design, prefabbricazione e sostenibilità

Il modello R+1, a due piani, con partizioni verticali vetrate

Dalla collaborazione tra Philippe Starck e l’azienda slovena Riko, produttrice di abitazioni prefabbricate in legno, nasce P.a.t.h., Prefabricated Accessible Technological Homes, una linea di oltre trenta modelli di case prefabbricate lanciate a luglio 2013 sul mercato europeo.

Ciascun modello di abitazione, personalizzabile per numero di piani, stanze e superficie, è disponibile in tre tipologie di base, con molteplici possibilità di scelta delle facciate, degli infissi, delle finiture d’interni, in modo da adattarsi alle differenti esigenze.

Il modello Rdc, con partizioni verticali in legno

Il legno è stato selezionato come il principale materiale da costruzione perché risorsa rinnovabile e riciclabile al naturale, con un ciclo di vita pulito e risparmio energetico. Le sue qualità estetiche realizzano un ambiente di vita piacevole, aiuta a mantenere un clima interno ottimale, bilanciando l’umidità nell’aria e assorbendo vapori nocivi, gas o odori sgradevoli.

Le soluzioni tecnologiche utilizzate prevedono l’integrazione di diverse fonti di energia rinnovabile, quali pannelli solari fotovoltaici, turbine eoliche e pompe di calore.

Il modello Rdc-F con partizioni verticali in legno e vetro

Tutti i componenti, compresi la facciata esterna ed il telaio, sono pensati per il massimo isolamento e rifiniti con pannelli di chiusura. Questo consente, oltre al vantaggio in termini di risparmio energetico ed economico, di ridurre notevolmente la durata del processo di assemblaggio in opera, con un tempo di circa 6 mesi dalla formulazione dell’offerta definitiva alla consegna dell’abitazione.

Philippe Starck nella fabbrica Riko

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here