Didascalia, retrospettiva per Garutti

Alberto Garutti
Piccolo Museion, 2001 Quartiere Don Bosco, Bolzano

Il PAC, Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano presenta dal 17 novembre 2012 al 3 febbraio 2013 la mostra “ALBERTO GARUTTI. Didascalia”, la prima retrospettiva dell’artista italiano tra i più rilevanti della scena artistica contemporanea.

La mostra, curata da Paola Nicolin e Hans Ulrich Obrist, si compone di oltre 30 opere di differente natura: una serie di lavori storici, una nuova produzione concepita appositamente per il PAC, alcune riattivazioni di opere recenti e i modelli di progetti mai realizzati, attraversando una molteplicità di linguaggi che vanno dalla fotografia alla scultura, dalla scrittura all’installazione, dal disegno al suono, dal video alla pittura, dalla conversazione all’insegnamento.

L’artista ha presentato il progetto alla Serpentine Gallery di Londra domenica 14 ottobre, partecipando alla “Memory Marathon”: una sequenza di conferenze, performance e testimonianze curate da Hans Ulrich Obrist per l’istituzione inglese. L’incontro ha anticipato, in forma poetica e allusiva, alcuni temi e progetti della mostra, introdotti dal curatore all’interno del padiglione disegnato da Herzog & de Meuron e Ai Weiwei.

Dedicato agli abitanti delle case, 2002

“Con questa mostra il PAC conferma il proprio ruolo di sede espositiva di grande prestigio e di livello internazionale – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Stefano Boeri – La selezione accurata della produzione di un grande artista come Alberto Garutti, infatti, unita ad una curatela di alto profilo, realizza una proposta culturale di eccellenza nel panorama non solo milanese, ma internazionale”.

Tutta la mostra è attraversata da uno degli elementi caratterizzanti il lavoro dell’artista, l’uso multiforme della didascalia come modalità di diffusione delle opere al pubblico e come meccanismo attivatore di relazioni tra lo spettatore e i contenuti dell’opera.

L’esposizione entra in stretta relazione con “Fuoriclasse. 20 anni di arte italiana nei corsi di Alberto Garutti”, la collettiva a cura di Luca Cerizza allestita fino al 9 dicembre 2012 alla GAM di Milano, a pochi passi dal Padiglione d’Arte Contemporanea.

Che cosa succede nelle stanza quando gli uomini se ne vanno?, 2005 RAM radioartemobile, Roma

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here