Dieci case in una notte, stampate in 3D

A fine marzo 2014, Ma Yi – Ceo di WinSun - annuncia in una conferenza stampa presso la Tongji University di Shanghai la nascita dello spinoff Systech dedicato alla costruzione di edifici tramite manifattura additiva e i dieci bungalow assemblati in una notte sono stati la dimostrazione delle potenzialità della nuova azienda
A fine marzo 2014, Ma Yi – Ceo di WinSun – annuncia in una conferenza stampa presso la Tongji University di Shanghai la nascita dello spinoff Systech dedicato alla costruzione di edifici tramite manifattura additiva e i dieci bungalow assemblati in una notte sono stati la dimostrazione delle potenzialità della nuova azienda

Da WinSun il recupero dei materiali di scarto per costruire nuovi edifici dimostra come alcune idee siano “inevitabili”. A fine maggio si è diffusa per il mondo la notizia di una serie di case realizzate in tempi brevissimi da un’azienda di Shanghai. WinSun Decoration Design Engineering Co. è un’azienda attiva da parecchi anni nello sviluppo di materiali da costruzione innovativi, dai pannelli in cartongesso e fibra di vetro a particolari pannelli e miscele per realizzare superfici basate su pietra.

La scelta di Systech - spinoff di WinSun per la fabbricazione in 3D di edifici – è per la combinazione di parti stampate ed elementi tradizionali.
La scelta di Systech – spinoff di WinSun per la fabbricazione in 3D di edifici – è per la combinazione di parti stampate ed elementi tradizionali.

L’azienda dichiara di aver collezionato oltre 70 brevetti su materiali e processi fra cui la stampa 3D è solo uno degli aspetti applicativi. A fine marzo il presidente di WinSun – Ma Yi – ha annunciato in una conferenza stampa tenutasi alla Tongji University la nascita di una spin off chiamata Systech, in cui sono state trasferite le tecnologie di costruzione e stampa con la manifattura additiva.

Ecco una delle fasi di montaggio delle dieci costruzioni realizzate in meno di 24 ore in un’area prossima a Shanghai come dimostrazione tecnologica
Ecco una delle fasi di montaggio delle dieci costruzioni realizzate in meno di 24 ore in un’area prossima a Shanghai come dimostrazione tecnologica

Systech dispone di tecnologie per la trasformazione di materiali inerti da demolizione e da altri scarti industriali in nuovi materiale da costruzione. La macchina di stampa, che ricorda molto un carroponte, è in grado di realizzare degli elementi modulari o intere sezioni. Le dimensioni della stampante nello stabilimento della regione di Suzhou sono 6,6 metri di altezza, 10 metri di larghezza, 150 metri di lunghezza con una produttività dichiarata di 24 ore per dieci bungalow da 200 metri quadrati.

La stampante nei capannoni di Systech è in grado di stampare all’interno di un “piano di stampa” da 10 metri di lato per 150 di profondità e 6,6 di altezza.
La stampante nei capannoni di Systech è in grado di stampare all’interno di un “piano di stampa” da 10 metri di lato per 150 di profondità e 6,6 di altezza.

Da semplici pareti a interi profili in sezione verticale della classica casa a tetto spiovente, con un ugello apparentemente non troppo sofisticato, il sistema di Systech ha stampato il materiale simile a cemento e caricato con fibra di vetro per aumentarne la robustezza creando degli elementi in base a un preciso progetto in CAD. I vari moduli, stampati con l’orientamento più adatto all’estrusione, sono poi stati assemblati e combinati con elementi più tradizionali come porte-finestre e tetti in ondulato a seconda del modello di abitazione.

La testa di stampa, come si nota nel dettaglio, è relativamente semplice e non offre particolari rifiniture nei pezzi stampati
La testa di stampa, come si nota nel dettaglio, è relativamente semplice e non offre particolari rifiniture nei pezzi stampati

L’azienda, a seguito della copertura mediatica ricevuta, ha rilasciato ulteriori comunicati stampa sulle proprie tecnologie e ha anche commentato sia la visita di Barack Obama a 3D Print Canal House di DUS Architects, sia la posizione di Contour Crafting, affermando che il punto più importante della propria soluzione per la realizzazione di edifici sta nell’esperienza di oltre 12 anni nella realizzazione di materiali da costruzione partendo da elementi di recupero, inclusi i rifiuti industriali, e quindi molto più adatti a un’edilizia a basso impatto ambientale.
La struttura delle pareti con una camera interna vuota è adatta all’inserimento di materiali isolanti per migliorare le caratteristiche e il fatto che sia simile alla soluzione di Contour Crafting non è che l’inevitabile conseguenza della costruzione tramite manifattura additiva.

Per il progetto è stato riprogettato un nodo acciaio per una struttura leggera realizzata con una stampante 3D a polveri metalliche sinterizzate.
Per il progetto è stato riprogettato un nodo acciaio per una struttura leggera realizzata con una stampante 3D a polveri metalliche sinterizzate.

In Cina il mercato dell’edilizia è molto attivo e la soluzione di Systech permette di realizzare sia abitazioni a basso costo e rapida costruzione, sia edifici di pregio, con forme e materiali ricercati. In quest’ultimo segmento la capofila WinSun può vantare una decennale esperienza con oltre 300 strutture fra teatri, stadi, sale conferenze, alberghi e centri commerciali realizzati con i propri materiali e pannelli in cartongesso caricato con fibra di vetro.

La soluzione Systech crea in un capannone con la macchina da stampa gli elementi che possono servire ad assemblare una struttura progettata modularmente. Ogni blocco viene posizionato manualmente secondo il progetto
La soluzione Systech crea in un capannone con la macchina da stampa gli elementi che possono servire ad assemblare una struttura progettata modularmente. Ogni blocco viene posizionato manualmente secondo il progetto

Un’azienda di successo sul proprio mercato interno delle costruzioni che, solo come conseguenza dell’attuale frenesia per tutto quello che è stampa 3D, si è trovata al centro di polemiche e accuse di violazione di brevetti in base alle notizie riportate dalla stampa. Solo nei prossimi mesi sarà possibile valutare l’effettiva portata del lavoro di WinSun e Systech, sempre che l’azienda sia interessata a servire mercati diversi da quello cinese.

di Simone Majocchi

 

 

 

 

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO