Diogene di Renzo Piano arricchisce il Campus Vitra

A partire da questo mese, il Vitra Campus di Weil am Rhein sarà impreziosito con un nuovo elemento: “Diogene”. Sulla collina tra la VitraHaus e la cupola geodetica, l’architetto italiano Renzo Piano ha sviluppato con il Renzo Piano Building Workshop  il più piccolo edificio del Campus, che è nel contempo il più grande prodotto Vitra.

“Diogene” prende il nome dall’antico filosofo Diogene, che viveva in una botte perché riteneva superfluo il lusso mondano, ed è una soluzione abitativa ridotta all’essenziale, che funziona in totale autonomia come sistema a circolo chiuso ed è pertanto indipendente dal suo ambiente.

Con una superficie di 2,40 x 2,96 metri, può essere caricata su un camion già completamente assemblata e arredata e trasportata in qualsiasi luogo. Nonostante “Diogene” corrisponda esternamente all’idea di una casa semplice, è in realtà un’opera ingegneristica altamente complessa, dotata di vari impianti e sistemi tecnici che garantiscono l’autosufficienza e l’indipendenza dalle infrastrutture locali: celle fotovoltaiche e pannelli solari, serbatoio di acqua piovana, toilette biologica, ventilazione naturale, finestre con doppia vetrocamera.

L’idea della dimora minima è un’idea che “ossessionava” Piano fin dall’Università e che, tramite l’incontro con Vitra, ha trovato la sua realizzazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here