Dischi nell’acqua

Immagine di Deep Ocean Technology

La società polacca Deep Ocean Technology ha progettato per Dubai  un hotel su palafitte immerso fino a 10 metri nel mare, il Water Discus Hotel, composto da due elementi principali: il primo in superficie con ristorante, spa e lobby, l’altro sott’acqua, collegati da cinque pilastri verticali ed un albero centrale dove verranno collocati il corpo scale e l’ascensore; piccoli volumi , anch’essi circolari, adiacenti al disco superiore conterranno i servizi aggiuntivi.

Immagine di Deep Ocean Technology

Il corpo inferiore si compone di 21 camere, con vista sottomarina, un centro per immersioni subacquee ed un bar. Attorno ad esso sono collocati dischi minori utilizzabili, in caso di emergenza, come zattere galleggianti.

Immagine di Deep Ocean Technology

Dalla lobby multifunzionale, costruita all’interno della grande piscina in copertura, si può godere della vista del centro del disco e, attraverso schermi apposti alle pareti, dell’ambiente marino che circonda il volume inferiore.

Immagine di Deep Ocean Technology

La costruzione modulare della struttura consente di ampliare successivamente l’hotel o di dislocarlo altrove: un singolo disco è una struttura indipendente con un’area utilizzabile di circa mille metri quadri che può essere combinata a piacere con altri moduli per realizzare strutture ricettive più grandi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here