Ecocittà

Ecocittà, Masterplan

Un’ex area industriale a ridosso del mare a Porto Potenza Picena (Mc) è stato investita da un progetto immobiliare ecosostenibile, Ecocittà, che prevede la realizzazione di edifici in classe energetica A e A+, residenziali e commerciali, accompagnati da una grande area a verde pubblico di 10.000 metri quadri, parcheggi, una piazza, piste ciclabili e servizi.

L’investimento del Fondo Immobiliare Ecocittà, costituito da investitori italiani e stranieri e gestito da Namira, è di oltre 100 milioni di euro per un progetto che interesserà un’area di 60.000 metri quadrati.

Ecocittà, scorcio del nuovo quartiere

I lavori, cominciati nella primavera del 2011, hanno previsto anzitutto l’abbattimento dei fabbricati della ex Ceramica Adriatica e la successiva bonifica del terreno sottostante, tuttora in corso, operata dalla F.lli Baraldi attraverso un processo che prevede da una parte la raccolta differenziata dei rifiuti recuperati nell’abbattimento dei fabbricato e nei diversi strati di terreno sottostante, dall’altra una barriera idraulica con 4 pozzi per pompare l’acqua di falda da spedire al depuratore per il successivo ri-pompaggio dell’acqua pulita nel fosso a mare.

Il tema dell’eco-sostenibilità pervade anche il progetto architettonico, a firma di Fima Engineering, che si propone di non consumare terreno agricolo e riqualificare una zona abbandonata attraverso una delle prime realizzazioni su ampia scala di edifici ad emissioni zero, grazie all’utilizzo di energie fotovoltaiche, geotermiche e materiali locali.

Al momento sono già in fase di realizzazione tre lotti, di cui uno residenziale e due misti residenziale e commerciale, affidati alla società di costruzioni Generale Costruzioni.

Ecocittà, scorcio del nuovo quartiere
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here