Edilizia storica: consolidare, risanare e riqualificare

Il consolidamento strutturale e il risanamento conservativo, senza trascurare le nuove frontiere dell’intervento sul costruito – specie se di pregio – che riguardano il controllo acustico e l’efficienza energetica, come prescritto dalle nuove normative europee sono le  tematiche che verranno affrontate sia sotto il profilo metodologico sia attraverso la presentazione di casi di studio e soluzioni tecnologiche, durante il convegno Edilizia storica: consolidare, risanare e riqualificare che, organizzato da Ruredil, azienda italiana che opera  nel settore edile, avrà luogo il prossimo 15 maggio dalle ore 15.30 alle 18.30 presso il Novotel Firenze Nord.

Il programma dei lavori prevede l’intervento di Annarita Ferrante del Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna, che traccerà le linee guida per il recupero degli edifici storici, con una particolare attenzione alla metodologia e alla normativa di settore. Tra i relatori, Carlo Luisi, Responsabile del settore Edilizia per Ruredil, tratterà il tema del rinforzo strutturale e dell’adeguamento sismico delle strutture, mentre Luca Grugni, consulente tecnico Laterlite, interverrà sulle soluzioni leggere e resistenti per il comfort termoacustico.  A chiudere i lavori Marco Guazzo, consulente tecnico Tecnaria, terrà un intervento sul rinforzo dei solai in legno e acciaio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here