Facciata interattiva per la Torre Hanwha di Seoul

La proposta progettuale di UNStudio per l’headquarter Hanwha (foto di UNStudio)

Il progetto di UNStudio è stato selezionato come proposta vincitrice del concorso per la ristrutturazione dell’headquarter Hanwha a Seoul: per la torre uffici è prevista la ristrutturazione della facciata insieme alla modifica degli spazi interni ed al ridisegno dell’ambito paesaggistico circostante.

La facciata interattiva, illuminata (foto di UNStudio)

Situata nell’area di Cheonggyecheon a Seoul, la torre di 57.696 metri quadrati è stato progettata in team con Loos Van Vliet, per il disegno del paesaggio, ed Arup, come consulente per la sostenibilità e realizzazione della facciata. Inoltre in seguito alla selezione del progetto anche lo studio agLicht ha partecipato alla consulenza per l’illuminazione degli interni, del paesaggio e della facciata.

Studio della differenziazione funzionale che si riflette in facciata (foto di UNStudio)

Il concept prevede, infatti, una facciata animata da effetti d’illuminazione che corrispondono alle immagini mediatiche degli altri edifici su Hanbit Avenue. La facciata è accesa da singoli Led pixel, con luci che riflettono le diverse parti dell’edificio, evidenziando le aree di attività al suo interno.

Diagramma dell’esposizione solare (foto di UNStudio)

Le immagini in facciata, riferite a fenomeni naturali ed energetici, sono progettate come parte della strategia di branding di Hanwha, uno dei principali fornitori di tecnologie ambientali del mondo.

. Disposizione delle aperture rispetto al contesto (foto di UNStudio)

In risposta alla richiesta concorsuale d’integrare l’archtettura all’ambiente, UNStudio ha sviluppato la facciata reattiva sostenibile: il suo rinnovamento comporterà la sostituzione di pannelli opachi con vetrate trasparenti, isolate, e strutture in alluminio che incornicieranno le viste sull’esterno.

Dettaglio della facciata (foto di UNStudio)

La geometria delle inquadrature è ulteriormente definita dai fattori solari e di orientamento, con il fine di garantire il ridotto consumo energetico e partecipare al mantenimento del comfort ambientale interno.

Programma funzionale e disposizione in facciata (foto di UNStudio)

L’impatto solare sull’edificio è diminuito dall’ombreggiatura fornita inclinando le vetrate rispetto alla direzione della luce solare diretta: solo la parte superiore della facciata sud è angolata per ricevere la luce solare diretta e celle fotovoltaiche sono collocate su pannelli opachi nell’area sud/sud-est, dove viene sfruttata una quantità ottimale di luce solare.

Visualizzazione della lobby d’accesso (foto di UNStudio)

La lobby della sede Hanwha connette gli interni con il paesaggio che prosegue verso l’interno e agisce come elemento guida nell’edificio, mentre i materiali naturali e le piante realizzano uno spazio rilassante per i visitatori che facilita le possibilità d’interazione e scambio sociale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here