FT Architects firmano l’Archery hall di Tokyo

[metaslider id=34386]
La richiesta del committente allo studio FT Architects – strutture a basso costo realizzate con legname di provenienza locale – era motivata dalla volontà di offrire spazi accessibili e stimolanti per gli studenti. Situati presso la Kogakuin University, nella zona ovest di Tokyo, i due edifici del progetto – un padiglione per il tiro con l’arco e una palestra per la boxe – distano fra loro poche centinaia di metri.

La palestra per il pugilato è situata a breve distanza dal padiglione degli arcieri, presso la Kogakuin University (foto Shiego Ogawa)
La palestra per il pugilato è situata a breve distanza dal padiglione degli arcieri, presso la Kogakuin University (foto Shiego Ogawa)

Nonostante le differenze fra i rituali dell’arte marziale giapponese Kyudo (via dell’arco) e la natura molto fisica della Noble Art, le due architetture condividono numerosi aspetti comuni. Entrambe sono concepite attorno a uno spazio libero ampio 7,2 metri per 10,8 metri, dimensioni paragonabili a quelle delle sale di un tempio shintoista.
Per realizzare strutture portanti senza appoggi intermedi con sistemi economici in legno, sono stati consultati esperti falegnami, ricercatori, produttori e fornitori non necessariamente specializzati nell’impiego del legno per uso strutturale o architettonico, escogitando una soluzione innovativa quanto semplice.

Nel Giappone feudale, il tiro con l'arco era un'arte marziale paraticata in tutti i più importanti clan militari (foto Shiego Ogawa)
Nel Giappone feudale, il tiro con l’arco era un’arte marziale paraticata in tutti i più importanti clan militari (foto Shiego Ogawa)

Le strutture del padiglione per l’arceria presentano sezioni ridotte, tipicamente impiegate nella produzione dei mobili. I più massicci elementi portanti del club per la boxe rispondono invece all’esigenza di preservare il legno dall’aggressione degli insetti.
Il progetto recupera la purezza della composizione strutturale in legno, fatta di semplici linee orizzontali e verticali, rivitalizzando un materiale storico della tradizione costruttiva nipponica attraverso un metodo di lavorazione e assemblaggio a bassa tecnologia.
Partendo da un’idea unica, i due padiglioni si caratterizzano per la semplicità concettuale e per meticolosità dell’esecuzione del medesimo tema architettonico, mediante due diverse soluzioni strutturali.

FT Architects

Katsuya Fukushima, Hiroko Tominaga
Katsuya Fukushima, Hiroko Tominaga

Laureato presso Musashi Institute of Technology nel 1990, Katsuya Fukushima ha completato il Master Course, Tokyo National University of Fine Arts and Music nel 1993. Fino al 2002 ha lavorato presso Toyo Ito & Associates Architects. Hiroko Tominaga si è laureata nel 1990 alla Tokyo National University of Fine Arts and Music e ha completato lo stesso Master Course nel 1992. Ha lavorato presso Hisao Kohyama Atelier fino al 2002. Insieme, nel 2003, hanno fondato FT Architects che, tra gli altri, ha vinto il Best Young Architect Award del Japan Institute of Architects nel 2004.

 Scheda
Client
Kogakuin University
Architect
FT Architects
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO