Global Centre for Social Sciences: scelto il progetto di Rogers Stirk Harbour + Partners

(foto di Rogers Stirk Harbour + Partners)

La London School of Economics and Political Science (LSE) ha selezionato il progetto di Rogers Stirk Harbour + Partnersper gli spazi del nuovo Centro Globale per le Scienze Sociali, nel campus di Londra.

Vista aerea dell’inserimento urbano del nuovo Centro Globale per le Scienze Sociali dell’Università LSE di Londra (foto di Rogers Stirk Harbour + Partners)

Il concorso di progetto riguarda infatti la realizzazione di un’architettura capace di riflettere la reputazione accademica ed internazionale dalla LSE, specificando le necessità sia di demolizione che di riqualificazione di alcuni edifici dell’Aldwich Campus, tra Houghton Street and Clare Market.

Planimetria del progetto (foto di Rogers Stirk Harbour + Partners)

Parte del processo decisionale, che ha condotto alla scelta, è stata una mostra pubblica attraverso cui studenti, visitatori e personale della London School of Economics hanno potuto esprimere la propria preferenza tra i cinque progetti finalisti esposti.

Gli edifici dalla nuova piazza (foto di Rogers Stirk Harbour + Partners)

Gli edifici universitari progettati faranno parte del tessuto della città e comporranno il contesto di una nuova piazza pubblica. Gli spazi interni e quelli di distribuzione sono pensati per determinare lo scambio sociale e l’incontro pur nei differenti ambiti, sia formali che non.

L’atrio del nuovo campus (foto di Rogers Stirk Harbour + Partners)

La proposta di Rogers Stirk Harbour + Partners ha incontrato la maggioranza di preferenze del pubblico, oltre a quelle della Giuria decisionale presieduta dal Direttore della LSE, il Professor Craig Calhoun.

Sezione trasversale (foto di Rogers Stirk Harbour + Partners)

Quest ultimo ha commentato: “Rogers Stirk Harbour + Partners hanno realizzato meravigliosi edifici in tutto il mondo e presentato una proposta elegante e ponderata per la competizione: i progettisti hanno compreso che il campus sarebbe stato utile sia per l’università che per la città, un luogo destinato al pubblico oltre che agli spazi accademici. I miei colleghi ed io siamo lieti che il team di Rogers + Partners ora lavori con noi per completare la progettazione”.

Alcuni spazi sociali (foto di Rogers Stirk Harbour + Partners)

Julian Robinson, Membro direttivo della LSE e parte della Giuria decisionale ha aggiunto: “Ognuna delle cinque proposte, per le caratteristiche innovative che ha presentato, ha reso necessaria una pausa di riflessione. Abbiamo inteso il momento di giudizio come parte fondamentale per l’architettura dell’Università, quindi era importante prendere tempo per fare la giusta decisione. La proposta di Rogers + Partners va oltre il mandato dell’Università realizzando una piazza nel cuore del nuovo campus. Non vediamo l’ora di sviluppare i progetti con il team RSHP e siamo sicuri che il risultato sarà la costruzione di un’ architettura altamente sostenibile ed eccezionale”.

L’ambito della strada si diffonde negli spazi pubblici degli edifici (foto di Rogers Stirk Harbour + Partners)

Infine, Ivan Harbour, Senior Partner che guida il progetto ha dichiarato “Siamo entusiasti di lavorare con la LSE e non vediamo l’ora di un dialogo aperto con la scuola, in modo da poter costruire insieme il miglior ambiente possibile per il campus e i suoi studenti. La nostra nuova aggiunta arricchirà il contesto urbano, riflettendo l’essenza dell’Università”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here