Global Holcim Awards 2015. Chi saranno i tre vincitori?

Holcim awardsSolo 15 progetti su più di 6mila lavori, iscritti alla quarta edizione del concorso internazionale Holcim Awards, si sono qualificati per la fase finale del concorso: il premio Global Holcim Awards 2015, con un montepremi totale di 350mila dollari.

I membri della giuria per l'assegnazione del Global Holcim Awards 2015 (foto di Holcim Awards)
I membri della giuria per l’assegnazione del Global Holcim Awards 2015 (foto di Holcim Awards)

L’oro, l’argento e il bronzo sono i premi per i vincitori di ciascuna delle cinque regioni del mondo, che verranno selezionati da una giuria presieduta da Mostafavi, Presidente della Graduate School of Design della Harvard University, USA, e comprendono Marc Angélil, Decano di Architettura e Urbanistica presso l’Istituto federale Svizzero di Tecnologia, ETH Zurigo, Svizzera; Alejandro Aravena, Direttore di Elemental, Cile; Maria Atkinson, Direttore e fondatore del Green Building Council in Australia; Meisa Batayneh Maani, Direttore di maisam architects and engineers, Giordania; Yolanda Kakabadse, Presidente del WWF Internazionale; Matthias Schuler, Direttore di Transsolar, Germania; e Rolf Soiron, Presidente del Consiglio della Fondazione Holcim, Svizzera.

I progetti finalisti riflettono numerose interpretazioni dell’attuale concezione del costruire sostenibile, aspetto che si unisce con l’eccellenza architettonica e la definizione di una migliore qualità della vita, al di là della consistenza dell’intervento tecnico.

I progetti in competizione per uno dei tre premi del Global Holcim Awards 2015 sono:

Anthropic Park di Grupo aranea e AutonomeForme, Italia;

Arboreal Platform in Costa Rica, di Plug architecture, Messico;

Articulated Site di Colectivo 720, Colombia;

 Children’s House di AT103 e Row Studio, Cadena + Associates Concept Design, Messico;

Children’s Ziggurat in Nepal, di Mos Architects, New York;

Evergreen City di Raëd Abillama Architects, Libano;

Eco-Techno Park di Onz Architects, Turchia;

Hy-Fi di The Living architecture lab, New York;

Incremental Construction di Bauhaus University, Germania;

Public Condenser di Muoto, Francia;

Post-War Collective di Robust Architecture Workshop, Sri Lanka;

Protective Wing di Architectkidd, Kasetsart University, Kaomai Lanna Resort, Tailandia

Poreform in Nevada, di Water Pore Partnership, New York – Connetticut

Rebuild by Design a New York, di Bjarke Ingels Group, Starr Whitehouse Landscape Architects & Planners, James Lima Planning + Development, Buro Happold Engineering, Level Agency for Infrastructure, Arcadis, AEA Consulting, Project Projects, tutti di New York con One Architecture, Olanda e Green Shield Ecology, New Jersey;

The Commons in Austria di Arenas Basabe Palacios arquitectos, Spagna

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO