Hy-Fi, il padiglione in bio-mattoni di The Living

Hi-Fi, progetto vincitore del MoMA Ps1 Young Architects Program (foto di The Living)

Lo studio newyorkese The Living  ha vinto quest’anno il MoMA Ps1 Young Architects Program, il concorso che invita gli architetti emergenti a proporre strutture temporanee dedicate ad ospitare gli eventi estivi nel contesto della galleria del MoMa situata nel Queens.

Il padiglione espositivo nel contesto del MoMA Ps1 (foto di The Living)

Il nome del progetto vincente è Hy-Fi, un padiglione espositivo, situato nel cortile della galleria, che si compone di bio-mattoni realizzati interamente con materiali naturali e riciclabili. The Living collaborerà con la società Ecovative per creare i mattoni che formeranno la base della torre, utilizzando una combinazione di sottoprodotti agricoli del mais e strutture radicolari, la quali costituiscono una sorta di cementante naturale.

Hi-Fi nel cortile della galleria (foto di The Living)

La sezione superiore della struttura sarà costruita invece con mattoni riflettenti prodotti utilizzando pellicole a specchio appositamente sviluppate dall’azienda 3M. Inizialmente queste saranno utilizzate come supporto di sviluppo per gli elementi organici radicolari dei mattoni, ma saranno successivamente installate nella parte superiore della torre per aiutare a far rimbalzare la luce verso il basso, all’interno dello spazio espositivo.

Vista aerea dell’architettura, conformata per ottenere un effetto camino (foto di The Living)

Le numerose e ridotte aperture nella base della muratura serviranno a ventilare naturalmente gli spazi interni attraverso un ricercato effetto camino: l’aria fresca potrà entrare dal basso delle strutture trascinata dalla risalita dell’aria più calda, che fuoriesce dalla sommità del padiglione, lasciata aperta.

Hi-Fi coniuga ricerca e tradizione in una visione orientata al futuro (foto di The Living)

Il curatore del MoMA, Pedro Gadanho, positivamente immpressionato dalla proposta ha spiegato: “il progetto vincitore di quest’anno dello Young Architects Program ha una rilevanza non da poco, ed è la prima struttura in grado di rivendicare realmente, nel suo processo di costruzione, l’emissione di carbonio pari quasi zero e, al di là delle possibilità di riciclaggio, sarà realizzata da materiali al 100% bio-compatibili”.

Particolare della struttura (foto di The Living)

Hy-Fi offrirà un ambiente familiare che articola, nella propria composizione architettonica, il carattere strutturale delle torri simbolo dello skyline di New York City e l’identità materica dell’edificio in mattoni del MoMA PS1. Tali aspetti si uniscono in uno spazio in grado di offrire ombra, colore, luce, e una visione orientata al futuro.

[vimeo]http://vimeo.com/85426618[/vimeo]

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here