Il Campus Universitario di Osnabrück

Vista del primo edificio per l’Hochschulcampus Osnabrück (foto di Jens Kirchner)

Il master plan per l’Hochschulcampus Osnabrück – campus universitario di Osnabrück, Germania – è il contesto progettuale del primo nucleo già costruito per ospitare la biblioteca, un Forum, spazi universitari, il campus e la mensa.

L’architettura si caratterizza per un forte sbalzo inclinato (foto di Jens Kirchner)

L’edificio universitario, progetto dello studio Benthem Crouwel Architects,è situato in posizione centrale nel masterplan, dove in futuro l’area del campus ed il Forum si incontreranno: la costruzione ha, quindi, una funzione di connessione, realizzata nella forma di un volume a tre piani staccato dal suolo per accogliere lo spazio pubblico.

Vista del prospetto est e degli spazi esterni d’accesso (foto di Jens Kirchner)

Questa configurazione volumetrica realizza nell’edificio universitario un ingresso riconoscibile, oltre a dotare il campus di spazi esterni accuratamente progettati e che possono essere utilizzati per eventi e conferenze.

Particolare delle aperture e della facciata (foto di Jens Kirchner)

L’atrio centrale, ben illuminato grazie alla copertura vetrata, ed il cortile verde sono aree speciali dell’edificio ben organizzato, che possono essere vissute in modi diversi, pur fornendo un orientamento semplice e chiaro per i visitatori.

Lo spazio interno di studio (foto di Jens Kirchner)

Aule e scale di emergenza sono situate su entrambi i lati dell’edificio, infatti, e circondano la hall, i locali tecnici ed il cortile. Le grandi aule sono perpendicolari alla direzione principale della costruzione per ottenere l’illuminazione naturale dal cortile.

Nell’edificio sono realizzati contesti flessibili e dinamici (foto di Jens Kirchner)

L’edificio compone l’area esterna dove campus e Forum si connetteranno: il Forum continua all’interno dell’edificio, in un paesaggio composto di vari livelli e piattaforme. Il “paesaggio di apprendimento” diventa il principio cardine dell’incontrare, collegare, comunicare, scambiare informazioni e studiare.

Vista degli ambiti di connessione interni (foto di Jens Kirchner)

Il layout flessibile degli interni prevede piani interconnessi, con aree comuni collegate su differenti livelli in modo da realizzare ambiti continui, dove lo studente è anche invitato a disporre gli arredi che lo circondano a seconda delle proprie necessità.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here