Il cubo di luce di A2 Studio a Imola

Da lontano  evoca un cubo di ghiaccio dai mille riflessi di luce, man mano però che ci si avvicina l’occhio è attratto dalla complessità dei dettagli: la superficie a rilievo, i motivi geometrici che si ripetono in modo apparentemente casuale, il portale rosso che si impone sul tono neutro dello sfondo.

foto di Andrea Liverani_Photo And Live Studio

È di notte però che l’effetto di trasparenza e smaterializzazione del complesso direzionale di Effedue  a Imola, progettato da A2 Studio Gasparri e Ricci Bitti Architetti associati, viene accentuato grazie al sapiente posizionamento dei corpi illuminanti sulla facciata che rende il cubo ancora più “glaciale”.

La contrapposizione fra elementi freddi, evanescenti ed eterei (vetri, luce) e quelli caldi e materici (portale, pietra, greenwood esterni eccetera) dà carattere e dinamicità all’edificio.

foto di Andrea Liverani_Photo And Live Studio

Il tutto è stato progettato con criteri mirati a ridurre la richiesta di energia per il miglioramento del comfort interno. Le facciate a est e nord est, interamente realizzate in vetro su struttura in acciaio, consentono lo sfruttamento massimo delle radiazioni solari nelle prime ore del mattino senza disturbare con una luce troppo intensa il lavoro all’interno.

foto di Andrea Liverani_Photo And Live Studio

Le due facciate a sud e sud-ovest, non hanno soltanto una funzione estetica. La seconda pelle in pannelli di vetro extrachiaro serigrafati le protegge da sole e vento e crea un’intercapedine che contribuisce a raffrescare la superficie d’estate e a trattenere il calore d’inverno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here