Il Garden Bridge di Thomas Heatherwick

Vista del Garden Bridge di Thomas Heatherwick (foto di Heatherwick Studio)

L’autorità del Trasporto di Londra ha richiesto, all’inizio dell’anno, nuove proposte che intendono migliorare i collegamenti pedonali attraverso le sponde del Tamigi. Anche in risposta a ciò, l’architetto Thomas Heatherwick, insieme all’attrice e attivista verde Joanna Lumley, ha concepito nuove idee relative al Garden Bridge.

Lo spazio verde definito dal ponte (foto di Heatherwick Studio)

Il progetto propone la realizzazione di un ponte giardino che collega l’area di Temple con la riva sud del Tamigi: nel corso dell’ultimo decennio infatti la riva sud della capitale britannica è stata trasformata con l’inserimento di centri culturali ed artistici, sale da concerto e servizi pubblici per l’intrattenimento senza che questo positivo cambiamento si riflettesse sulla sponda prospiciente, molto meno frequentata.

Vista della città dal ponte (foto di Heatherwick Studio)

Il garden bridge, dunque, vuole essere un sistema d’integrazione delle due rive capace di portare una ricaduta positiva nell’area di Temple attraverso una struttura disegnata da morbide curve che amplificano e restringono lo spazio di passaggio determinando le “stanze” verdi del giardino pensile.

L’area d’accesso al ponte (foto di Heatherwick Studio)

Il ponte si configura proprio come parco panoramico all’aperto, sospeso sull’acqua del Tamigi ed in grado di offrire ambiti affascinanti e viste impareggiabili sulla città.

Il ponte nello skyline di Londra (foto di Heatherwick Studio)

Heatherwick e Lumley stanno lavorando a stretto contatto con i team Arup e Trl sulla stabilità e sul programma funzionale del ponte,  raccogliendo pure i commenti della polpolazione.

Vista complessiva nelle luci della sera (foto di Heatherwick Studio)

Tutti i suggerimenti, insieme alle questioni relative al paesaggio, ai materiali e al loro uso funzionale, informeranno la successiva proposta per il progetto che sarà sottoposta ad approvazione delle autorità competenti nel primo trimestre del 2014.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here