Il Glenorchy Arts and Sculpture Park di Room11

[metaslider id=34467]
Lungo le rive del fiume Derwent, in Tasmania, Room11 ha recentemente completato il secondo lotto del Glenorchy Arts and Sculpture Park, un percorso nella natura che abbraccia a semicerchio oltre un chilometro della sponda sud collegandola alla scuola, al parco giochi, al centro civico e a un club di canottaggio.

Le strutture dell'approdo di Wilkinson's Point costituiscono l'origine del percorso pedonale litoraneo Thomas Bailey (foto Ben Hosking)
Le strutture dell’approdo di Wilkinson’s Point costituiscono l’origine del percorso pedonale litoraneo Thomas Bailey (foto Ben Hosking)

Immersi nella rada vegetazione costiera, sentieri e passerelle sull’acqua sono scanditi da padiglioni intermedi, realizzati con materiali naturali, che offrono un’occasione di pausa e riposo prima di incontrare la nuda, suggestiva struttura dell’approdo di Wilkinson’s Point, proiettata sopra la placida corrente. Sfruttando i resti della piattaforma in cemento preesistente, questa semplice composizione si adegua alla scala del contesto rimarcando la linearità del profilo dell’orizzonte. Paratie murarie in calcestruzzo riquadrate da strutture in acciaio, appena ingentilite da pavimentazioni e sedute in legno, incorniciano le scure montagne sullo sfondo attraverso un’ampia vetrata vermiglia.

I volumi costruiti e i colori delle aperture sono impiegati come strumenti per la valorizzazione del sito (foto Ben Hosking)
I volumi costruiti e i colori delle aperture sono impiegati come strumenti per la valorizzazione del sito (foto Ben Hosking)

Volumi e colori sono utilizzati come strumento per valorizzare un luogo altrimenti marginale, occasione per compiere un’esperienza di completa immersione nella sottile striscia di natura residuale che separa il fiume dalla vicina superstrada, la cui costruzione ha negato l’accesso alla riva da parte dell’abitato di Glenorchy. Il fronte fluviale acquista così una propria autonomia fruitiva, alternativa rispetto alle modalità e ai tempi della vita urbana, favorendo il riavvicinamento fra gli abitanti e la ricca popolazione animale e vegetale che abita l’ambiente fluviale, regolata dal ritmo delle maree che risalgono l’estuario. Già punteggiato da installazioni e sculture, il percorso sarà arricchito da statue commissionate dalla municipalità locale.

Room11

Thomas Bailey (foto Ben Hosking)
Thomas Bailey (foto
Ben Hosking)

Thomas Bailey, project architect, ha studiato architettura in Tasmania e in Svezia ed è membro fondatore di Room11, studio di progettazione basato a Hobart e Melbourne. Lo studio promuove un approccio radicale ed energico all’architettura, prestandosi a collaborazioni con artisti e altre personalità, anche nel caso di opere tradizionali. Room11 affronta progetti in una vasta gamma di tipologie e dimensioni, focalizzandosi sulle potenzialità dell’architettura come una lente o uno strumento per manipolare l’esperienza e la percezione dei suoi abitanti e utenti.

 

Scheda
Client
Glenorchy City Council
Architect
Room11
Lead architect
Thomas Bailey

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO