Il Mahanakhon: un nuovo grattacielo per Bangkok

Vista del Mahanakhon a Bangkok (foto di Buro Ole Scheeren, Oma)

Progettato da Buro Ole Scheeren e Oma, il complesso del Mahanakhon è costituito da un grattacielo di 77 piani situato nel quartiere centrale degli affari di Bangkok, Tailandia.

Il grattacielo situato nel quartiere degli affari della città (foto di Buro Ole Scheeren, Oma)

La costruzione verticale, di oltre 150mila metri quadrati, sarà connessa al suolo attraverso ambiti terrazzati ed una piazza pubblica che ne disegna il contesto paesaggistico. Prevede la realizzazione di spazi funzionali molteplici quali un centro commerciale multi-piano; ristoranti; bar; appartamenti ed un boutique hotel di 150 camere; una terrazza paesaggistica con sky bar e ristorante.

Vista di uno “sky box” (foto di Buro Ole Scheeren, Oma)

Un edificio freestanding di sette piani, il “Cube”, sarà realizzato in adiacenza alla torre con terrazze relazionate alla piazza e corrispondenti a quelle sovrastanti nel più alto edificio, formando un atrio all’aperto composto da un reticolato di spazi sociali interconnessi.

Il concept di progetto prevede di rendere visibile l’interno dell’edificio (foto di Buro Ole Scheeren, Oma)

La Mahanakhon Square, infatti, è concepita come contesto pubblico dinamico, un luogo per eventi culturali programmati e non, sito paesaggistico per gli abitanti della città, ideato per l’interazione culturale e sociale. Il progetto del grattacielo è integrato con la città nella quale gradualmente si “scompone” con spazi modulari, articolati per aprirsi verso l’esterno grazie ad aggetti vetrati e terrazzamenti: questa caratteristica articolazione viene ripetuta anche nell’elevato della torre che sembra, essa stessa, scalfita dal cielo.

Vista aerea del grattacielo (foto di Buro Ole Scheeren, Oma)

L’edificio è stato, infatti, accuratamente scolpito con l’inserimento, nel suo prospetto, di un nastro tridimensionale di pixel architettonici che la avvolgono, rivelandone gli interni. Le ampie superfici vetrate degli “sky-box” sono disegnate per permettere le proiezioni luminose, consentendo allo stesso tempo vedute della città e ampi spazi che, nell’ambito degli appartamenti e residence, si aprono su terrazze esterne, verso il fiume Chaophraya.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO