Il nuovo cuore di New York

Vista dell’intervento dal fume Hudson

Il West Side di Manhattan sta per essere investito da un grande processo di trasformazione: il 4 dicembre 2012 ha ufficialmente preso il via il cantiere Hudson Yards, 26 acri ad uso misto.

Vista dell’intervento dall’High Line

Dopo dieci anni dalla presentazione del primo progetto, si è partiti dalla torre sud, un edificio a 47 piani progettato da Kohn Pedersen Fox, nuovo quartier generale di Coach.

Vista delle due Torri per uffici Nord e Sud

L’area, che ospiterà appartamenti, parchi, edifici per uffici, negozi e spazi per eventi, è stata progettata dal gotha degli architetti internazionali: oltre a Kohn Pedersen Fox, autori della torre sud e del masterplan, Skidmore Owings & Merrill e Diller Scofidio + Renfro.

Tre delle cinque torri previste

Stephen Ros, presidente di Related Cos, il developer responsabile del progetto, ha definito l’intervento «una città nella città…il nuovo cuore di New York», paragonandolo all’Empire State Building e al Rockfeller Center.

La nuova poiazza pubblica ai piedi delle torri, sullo sfondo l’area commerciale

Il progetto, uno dei più ambiziosi nella storia di New York, è costituito da 13 milioni di metri quadri di sviluppo, di cui sei milioni destinati a spazi commerciali e buona parte che sorgerà sopra i cantieri ferroviari della Metropolitan Transit Authority, che rimarranno attivi.

Planimetria dell’intervento, che interesserà 26 acri

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here