Il nuovo Harbour Square Park per Toronto

Vista del Jack Layton ferry terminal a Toronto (foto di WaterfrontToronto)
Vista del Jack Layton ferry terminal a Toronto (foto di WaterfrontToronto)

A Toronto, alla ricerca di visioni audaci e proposte innovative per il terminal traghetti di Jack Layton e per l’Harbour Square Park, con tutta la zona circostante a questi spazi, WaterfrontToronto ha aperto, già dallo scorso novembre, un concorso d’idee intitolato ‘Innovative design competition.
L’obiettivo ricercato è la definizione di un masterplan che sappia riconnettere l’area e che possa essere realizzato gradualmente nel corso del tempo.
Il progetto dovrebbe costituire un gateway accogliente verso le isole di Toronto – uno dei parchi più singolari e amati della città – con servizi e infrastrutture per sostenere circa 1,3 milioni di visitatori che utilizzano i traghetti ogni anno.

Planimetria dell'area (foto di WaterfrontToronto)
Planimetria dell’area (foto di WaterfrontToronto)

Recentemente, sono stati annunciati i cinque progetti finalisti della competition, che ora saranno giudicati ed, eventualmente, sostenuti dal pubblico attraverso una presentazione volta proprio al coinvolgimento di tutta la cittadinanza.
Le proposte selezionate comprendono studi canadesi ma pure internazionali, e sono state ideate dai seguenti team di progettisti:
_ Clement Blanchet Architecture; Batlle I Roig; Rvtr e Scott Torrance Landscape Architect
_ Diller Scofidio + Renfro; architectsAlliance e Hood Design
_ Kpmb Architects, West 8, Greenberg Consultants
_ Quadrangle Architects; aLLDesign; Janet Rosenberg & Studio
_Stoss Landscape Urbanism; nArchitects; Zas Architects

(foto di Clement Blanchet Architecture, Batlle I Roig, Rvtr, Scott Torrance Landscape Architect)
(foto di Clement Blanchet Architecture, Batlle I Roig, Rvtr, Scott Torrance Landscape Architect)

Like a flying pier’ è il concept del progetto di Clement Blanchet Architecture, Batlle I Roig, Rvtr e Scott Torrance Landscape Architect. L’idea intende riconnettere il waterfront attaraverso un “belvedere”, un lungo percorso sopraelevato che copre l’accesso ai terminal.
I percorsi sono quindi articolati in un crocevia di livelli differenti, con un dock principale sul livello della città che conduce, in una sequenza di spazi pubblici, ai terminals dei traghetti.

(foto di Diller Scofidio + Renfro, architectsAlliance, Hood Design)
(foto di Diller Scofidio + Renfro, architectsAlliance, Hood Design)

Links greenscape, hardscape and waterscape”, connettere il paesaggio urbano, quello naturale e il waterfront è ciò che intende realizzare la proposta di Diller Scofidio + Renfro, architectsAlliance e Hood Design. Definito da una grande copertura in legno tra cui sono situati alberi e un percorso sopraelevato il progetto del team compone un paesaggio diffuso che dà spazio all’elemento naturale sul livello della città, con numerosi punti informativi per l’acquisto dei biglietti.

(foto di Kpmb Architects, West 8, Greenberg Consultants)
(foto di Kpmb Architects, West 8, Greenberg Consultants)

Un nuovo suolo curvilineo verde, “a gained park space” è la visione di Kpmb Architects, West 8 e Greenberg Consultants che realizzereberro così un nuovo parco urbano e, negli ambiti sottostanti, spazi funzionali al terminal.

(foto di Quadrangle Architects, aLLDesign, Janet Rosenberg & Studio)
(foto di Quadrangle Architects, aLLDesign, Janet Rosenberg & Studio)

L’idea di Quadrangle Architects con aLLDesign e Janet Rosenberg & Studio realizza un parco animato d’istallazioni funzionali e colorate, l’anticipazione dalla gita in traghetto “an anticipation of the ferry” che avviene anche con una struttura sopraelevata affacciata verso l’acqua.

(foto di Stoss Landscape Urbanism, nArchitects, Zas Architects)
(foto di Stoss Landscape Urbanism, nArchitects, Zas Architects)

Infine, il progetto di Stoss Landscape Urbanism, nArchitects e Zas Architects intende comporre un legame fisico e visivo tra la piazza e l’acqua, la città ed il porto. Una ‘water and ice plaza’, uno spazio pubblico composto da piscine d’acqua – e ghiaccio nella stagione invernale – ridisegna l’ambito urbano attribuendogli nuova funzionalità, disegnando con aree pubbliche verdi l’accesso ai traghetti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO