Il nuovo stadio di Brasilia

Il nuovo Stadio di Brasilia interviene sulla preesistente struttura del 1974

Mancano solo 14 giorni alla conclusione dei lavori per lo stadio nazionale di Brasilia, opera dello studio brasiliano Castro Mello che trasforma il vecchio stadio del 1974 in un’arena multiuso per ospitare i giochi della Coppa del Mondo di Calcio Brasile 2014, aumentando la capacità del complesso da 45 mila a 70 mila posti.

Al termine dei lavori il complesso si presenterà con una nuova copertura ed un nuovo settore per il pubblico e gli spazi commerciali.

Un aspetto importante della progettazione riguarda la sostenibilità

Particolare importanza è stata riconosciuta all’aspetto della sostenibilità: il nuovo complesso sportivo, certificato dal Brazil Green Building Council con il Platinum Award, prevede l’installazione di pannelli solari in copertura per una produzione di2.5 milioni di megawatt, la compensazione degli 80 alberi sradicati per far posto all’intervento con altri 5000 che verranno piantati nel territorio nazionale, un sistema di raccolta dell’acqua per l’irrigazione e l’installazione di apparecchi sanitari a basso flusso, per ridurre l’utilizzo di risorse idriche.

Gli interventi principali consistono nella nuova copertura e nell’aggiunta di un settore che porta la capacità del complesso da 45 mila a 70 posti

Il nuovo stadio chiude la collezione di architettura ultramoderne che hanno fatto sì che l’Unesco proclamasse la città progettata da Oscar Niemeyer il titolo di Patrimonio dell’Umanità.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here