UNstudio e il nuovo Yongjia WTC

(foto di UNstudio)

Il nuovo Yongjia World Trade Centre determinerà la nuova immagine del marchio Wtc attraverso la realizzazione, nella città di Wenzhou, di uno spazio integrato e funzionale dominato da cinque torri.

Vista degli spazi paesaggistici pubblici tra le torri (foto di UNstudio)

Le torri (che vanno dai 287 metri per la torre principale ai 146 metri per quella più piccola), comporranno un’architettura simbolica per la città del sud-est della Cina, situata nella densa zona economica della costa, vicino alla regione del delta del fiume Yangtze.

Definizione multifunzionale degli edifici (foto di UNstudio)

Progettato da Un Studio, il World Trade Center sarà costruito nell’area di Oubei Sanjiang, che ha il più alto potenziale di sviluppo a Wenzhou: il profondo porto appena fuori alla città e il canale navigabile che, di lì, si addentra nell’area definiscono accessi vantaggiosi sia per i mercati nazionali, che internazionali.

Principio di interrelazione tra spazi di connssione, elementi edificati e aree paesaggistiche (foto di UNstudio)

La composizione delle torri dialoga con l’edificato circostante, rimanendo comunque riconoscibile come complesso di oggetti che designano lo spazio del Yongjia World Trade Centre. Secondo il masterplan del progetto, la zona di Oubei Sanjiang a Yongjia prevede spazi multifunzionali con uffici, residenze moderne, servizi al turismo oltre ad aree di svago ed intrattenimento.

Vista delle nuove torri nello skyline (foto di UNstudio)

Per il WTC è quindi previsto uno slittamento funzionale che lo trasformerà da semplice polo direzionale-finanziario a distretto di sviluppo per uso misto, nella visione lungimirante volta a integrare centri culturali e ricreativi, immobili residenziali e strutture ricettive.

Principi di progettazione delle torri (foto di UNstudio)

Le torri d’uffici saranno situate nella zona a nord, organizzate per ospitare nella parte più alta appartamenti residenziali di valore, con viste a 360 gradi su tutta la penisola. Nella parte meridionale dello sviluppo urbano saranno collocate altre torri residenziali e una adibita ad albergo, queste comprenderanno poi, in un mix funzionale, le aree dei negozi commerciali, i servizi, i centri culturali.

Vista del complesso (foto di UNstudio)

Elemento importante del progetto è il paesaggio pubblico ed accessibile in cui si situano gli edifici che integra tra loro gli spazi edificati e ne sottolinea, con la propria immagine di giardino paesaggistico, l’orientamento sostenibile.

Schema degli spazi pubblici negli edifici (foto di UNstudio)

Il concept di progetto è proprio suggerito dalla suggestione di oggetti preziosi su un vassoio per cui il podio paesaggistico continuo sostiene e collega, in tutto il sito, le alte torri.

Gli “occhi” pubblici si affacciano sulla città con le migliori viste (foto di UNstudio)

Alla scala architettonica, ogni torre si compone di “frammenti”, parti costitutive dal disegno curvilineo che sottolineano il concetto di quartiere nel cielo, distinguendosi ognuna con caratteristiche peculiari.

Principio di composizione degli aggetti che determinano le possibilità di visione più o meno estesa sull’esterno (foto di UNstudio)

Nei luoghi delle torri in cui questi frammenti si intersecano, vengono a configurarsi i così detti “occhi”: spazi comuni come giardini e servizi per le residenze o luoghi ricreativi per le aree degli uffici, che offrono le viste migliori sul paesaggio di Wenzhou e sul fiume.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here