Il Seoul Metropolitan Government di iArch Architects

[metaslider id=34511]
La nuova sede della municipalità di Seoul è situata alle spalle del preesistente palazzo comunale, un’austera costruzione in stile coloniale rivestita in pietra grigia, ora trasformata in biblioteca, situata nel pieno centro della città. L’ampliamento costituisce sia un contenitore plurifunzionale per numerose attività di interesse collettivo, sia una vera e propria estensione della superficie di Seoul Plaza, principale luogo pubblico della capitale sudcoreana.

Il progetto ridisegna Seoul Plaza trasformando il principale spazio pubblico urbano in un landmark contemporaneo (foto Archframe, Kim Young Kwan, Youngchea Park)
Il progetto ridisegna Seoul Plaza trasformando il principale spazio pubblico urbano in un landmark contemporaneo (foto Archframe, Kim Young Kwan, Youngchea Park)

Il volume trasparente si sviluppa in orizzontale secondo linee e piani liberamente articolati, a formare una quinta che prolunga, nella terza dimensione, lo spazio aperto della piazza antistante, instaurando con quest’ultima una relazione dinamica, quasi conflittuale.
La complessa facciata vetrata cela al suo interno una suggestiva piazza verticale – la cosiddetta Eco Plaza. Anche grazie al corridoio sospeso che la collega al vecchio municipio, questo spazio dalle articolate stereometrie consente l’accesso alle attività di rappresentanza e alle diverse funzioni pubbliche, situate nel basamento ipogeo pluripiano, negli spazi retrostanti e nei tre volumi sferoidali sospesi sulla sommità dell’edificio.

La parete verde interna che riveste gli spazi per gli uffici misura circa 2.000 metri quadrati di superficie (foto Archframe, Kim Young Kwan, Youngchea Park)
La parete verde interna che riveste gli spazi per gli uffici misura circa 2.000 metri quadrati di superficie (foto Archframe, Kim Young Kwan, Youngchea Park)

Una parete-giardino, dietro la quale sono ubicate le aree per gli uffici, rivela il ruolo determinante di questo spazio di mediazione dal punto di vista energetico, ma l’enfasi progettuale è tutt’altro che indirizzata verso l’esaltazione della tecnologia che, nelle culture orientali, è considerata uno strumento piuttosto che un fine.
L’edificio è infatti ispirato all’architettura del hanok, la casa tradizionale coreana, e si pone a protezione del vecchio municipio rispetto agli incombenti grattacieli circostanti. La trasparenza dell’involucro è motivo di sperimentazione formale, a simboleggiare la volontà di far interagire il frenetico pulsare dalle città con uno spazio interno che ricrea, in miniatura, un brano del paesaggio collinare che circonda la città.

 

iArc Architects

Kerl Yoo
Kerl Yoo

Fondata nel 1986 da Kerl Yoo – architetto di fama internazionale con quarant’anni di esperienza – iArc Architects è uno studio di progettazione attivo in America e in Asia orientale che, per le innovative soluzioni progettuali, ha ricevuto numerosi premi su entrambe le sponde dell’Oceano Pacifico. Secondo iArc Architects i due aspetti dell’arte e della costruzione devono sempre essere sviluppati in modo equilibrato e integrato. iArc si propone di promuovere una società aperta attraverso una forte libertà progettuale. La filosofia che guida lo studio è un “pragmatismo intelligente”, come significato dalla lettera “i” che, nel nome, precede “Arc”.

Scheda
Client
Seoul Metropolitan Government
Design architect
iArc Architects
Architect in charge
Kerl Yoo
Record architects
Samoo Architects & Engineers
Heerim Architects & Planners
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO