Il Songjiang Quarry Hotel di Atkins

Immagine dell’edificio inserito nella cava (foto di Atkins)

L’agenzia internazionale di design e ingegneria Atkins ha vinto, con questo particolare e ispirato progetto di albergo concepito nell’antro di una cava, un concorso internazionale che si accinge a diventare concreta realtà.

Planimetria del complesso alberghiero (foto di Atkins)

La città satellite cinese di Songjiang che lo ospiterà si trova a circa 35 km dal centro urbano di Shanghai al quale già la collegano le infrastrutture di trasporto esistenti; infatti la particolare natura del  paesaggio ne ha fatto una popolare meta turistica, tanto da annovare il nucleo come importante risorsa per il tempo libero a livello locale e nazionale.

Le componenti funzionali (foto di Atkins)

Il concept del Songjiang Quarry Hotel è così pensato per riflettersi nell’involucro naturale della cavità rocciosa.

Sezioni dell’edificio (foto di Atkins)

Il progetto prevede la costruzione di un centro alberghiero orientato al benessere e al tempo libero con 300 stanze, costruito sul fianco di una cava dismessa e colma d’acqua, profonda 90 metri.

Visione dal livello interno della cavità (foto di Atkins)

La concezione si basa su un approccio altamente eco-sostenibile attraverso la dotazione del tetto verde, l’utilizzo dell’energia geotermica e della fonte solare.

Vista aerea dell’albergo (foto di Atkins)

In particolare, la copertura verde permette all’edificio di adattarsi alle condizioni dell’ambiente circostante, divenendo una parte naturalizzata della topografia locale che corre in continuità con il  livello del terreno.

Il contesto naturale del progetto (foto di Atkins)

Nel complesso, la costruzione si conformerà all’aspetto sublime della sua localizzazione, lasciando rifrangere la sua forma ondulata da una cascata che dal bordo superiore della cava precipita nello specchio d’acqua di riempimento.

Punto di vista da una terrazza (foto di Atkins)

L’hotel potrà disporre di aree pubbliche subacquee con ristorante e camere poste di fronte a un acquario profondo 10 metri, camere e strutture per conferenze con una capienza fino a mille persone e comprenderà oasi sportive e per il tempo libero.

La zona d’accesso posta a livello terreno (foto di Atkins)

Nella fattispecie, la struttura conterrà un complesso ricreativo dedicato agli sport acquatici, nonché un centro per sport estremi, come l’arrampicata su roccia e il bungee jumping, sospeso a sbalzo sopra la cava e accessibile dal livello dell’acqua con speciali ascensori.

Dettaglio del corpo accoglienza (foto di Atkins)

Un taglio vitreo trasparente attraversa e scavalca il flusso continuo balconato della sinuosa architettura, replicando organicamente la cascata  e formando il baricentro e il punto di accoglienza del complesso.

Con questa costruzione si vuole ottenere anche la finalità di tutelare l’equilibrio ecologico della zona da possibili danni derivanti da usi impropri del bacino.

di Pietro Cremona

Chi è Atkins

Chris Birdsong, Ceo Atkins Asia Pacific

Atkins è uno dei leader mondiale nella progettazione, ingegnerizzazione e consulenza per il project management. La struttura multinazionale permette di ottenere ampiezza e  profondità di competenze per rispondere alla opere tecnicamente più impegnative e critiche. La società originaria è stata fondata a Londra nel 1938 da Sir William Atkins.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here