Il Tampere Travel and Service Centre di Cobe e Finnish Lundén Architecture

Visualizzazione del Tampere Travel and Service Centre (foto di Cobe)
Visualizzazione del Tampere Travel and Service Centre (foto di Cobe)

Il concorso internazionale di progettazione per il Tampere Travel and Service Centre è stato vinto dal team composto dallo studio danese Cobe e Finnish Lundén Architecture, in collaborazione con Ramboll Finland e Newsec, che ha presentato il progetto “Reconnecting Tampere“.

Gli spazi interni dell'hub di trasporto (foto di Cobe)
Gli spazi interni dell’hub di trasporto (foto di Cobe)

Il concorso internazionale di progettazione architettonica è stato condotto durante l’estate del 2014 e la proposta vincitrice è stata selezionata nel successivo settembre, riuscendo ad imporsi sui progetti di altri team che hanno partecipato, tra cui Alejandro Zaera-Polo & Maider Llaguno Architecture, Karres en Brands Landscape architecture + urban planning o Kcap Architects and Planners.

Il nuovo parco urbano (foto di Cobe)
Il nuovo parco urbano (foto di Cobe)

«Il nuovo Tampere Travel and Service Centre non solo ha l’importanza per diventare una porta d’accesso per la città ed il resto della Finlandia, ma anche il potenziale per costituire un fattore generativo nel futuro sviluppo del centro urbano.La visione insita nell’idea di “ricollegare Tampere” prevede un hub di trasporto intermodale nel cuore della città, nonché un piano di sviluppo per unire il centro della città. Con l’introduzione di una struttura urbana diversa, che si estende da est ad ovest attraverso lo scalo ferroviario, il progetto fornisce una solida e robusta base per unificare, una volta per tutte, i due lati del centro di Tampere spiega Dan Stubbergaard, fondatore e direttore creativo di Cobe».

Planivolumetrico del progetto (foto di Cobe)
Planivolumetrico del progetto (foto di Cobe)

Come caratteristica principale del progetto, la piazza della stazione di Tampere comporrà un rinnovato e importante luogo pubblico urbano: la grande struttura del tetto sarà sollevata al di sopra dei binari offrendo ai visitatori l’esperienza di uno spazio eccezionale. Il progetto propone anche un nuovo parco centrale situato tra il vecchio e il nuovo centro della città: esso sarà un polmone verde nella struttura urbana, diventando il punto d’incontro ricreativo e sociale affiancato da un porticato che offrirà ai cittadini una zona di “bordo attivo”, aperto verso il nuovo ambito urbano.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO