Impressioni Superficiali

Impressioni Superficiali, il progetto dell’Istituto Italiano Design, che verrà presentato all’interno della prossima edizione di Expoedilizia, in programma a Roma dal 21 al 24 marzo 2013, è un momento di riflessione sulla materia, che impiega come oggetto di analisi lo “scarto”, invitando gli studenti ad immaginarne il futuro.

Le aziende espositrici ad Expoedilizia hanno fornito campioni di materiale, semilavorato o altro ai giovani Industrial Designer che, studiandoli, hanno indagato le possibilità di recupero che consentissero di creare nuovi prodotti.

Le idee progettuali scaturite spesso adottano il trasferimento tecnologico, dando spesso vita a prodotti che si inseriscono in settori merceologici molto distanti da quelli di partenza, individuando nuove identità dei materiali e nuove opportunità di mercato.

Durante la seconda fase del laboratorio, cominciata a febbraio, le aziende stanno inviando i quantitativi di scarto richiesti dai designer per la realizzazione dei modelli che verranno esposti ad Expoedilizia.

«Uno studente di Industrial Design ha un approccio quasi incosciente verso il materiale e la tecnologia, perché ancora non conosce i limiti tecnici che un lavoro di progettazione comporta. Tuttavia, dall’incontro tra la creatività ingenua del giovane designer e la conoscenza solida e approfondita di un’azienda può nascere l’innovazione» commenta Elisabetta Furin, docente di Industrial Design e coordinatrice del progetto Impressioni Superficiali.

Clicca qui per scoprire tutti gli eventi in programma ad Expoedilizia

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here