Impronte di architettura

Le archistar come i divi di Hollywood. Questo l’intento del progetto Milano Design Plaza. Il 13 maggio presso Refin Studio a Milano sarà Daniel Libeskind il secondo protagonista a lasciare le impronte delle sue mani per la “Walk of Fame” del design ideata da Danilo Premoli.

Il comitato scientifico del progetto ha chiesto al famoso architetto americano di aggiungere un altro pezzo alla collezione di impronte inaugurata dall’architetto Dante O. Benini durante la conferenza stampa di presentazione del progetto nel mese di marzo.

Il progetto continuerà almeno fino a Expo 2015, il tempo necessario per poter raccogliere un considerevole numero di impronte che verranno donate al Comune di Milano affinché ne realizzi un museo a cielo aperto, originale e scenografico, in un luogo destinato a diventare meta per appassionati e cultori del design e dell’architettura. Il progetto è sostenuto da Ceramiche Refin che da ogni singolo calco ricaverà delle piastrelle ceramiche in gres porcellanato in massa con caratteristiche tecniche ed estetiche eccellenti, con massima garanzia di resistenza al tempo, all’usura e agli agenti atmosferici. Bazzea produrrà le basi di supporto, elementi di conglomerato cementizio, in cui saranno incastonate le piastrelle con le impronte.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here