Infrastrutture in mostra

Silvano Zorzi,viadotto sul torrente Teccio, A6 Torino-Savona

Dal 9 ottobre 2012 al 10 febbraio 2013, presso la Triennale di Milano sarà visitabile la mostra “L’architettura del mondo. Infrastrutture, mobilità, nuovi paesaggi”, a cura di Alberto Ferlenga, realizzata con il patrocinio di Regione Lombardia, Comune di Milano, Camera di Commercio Milano e la partecipazione di Italcementi.

Una selezione di giovani architetti e ricercatori del settore illustrerà le opere più significative in atto nelle principali città del mondo, indagando in particolare infrastrutture come le strade, le ferrovie, gli aeroporti, che contribuiscono a dare forma al mondo e ne permettono il funzionamento.

La mostra si comporrà di quattro sezioni: una storica sul Novecento, una dedicata ad opere recenti prodotte fuori dal nostro paese, una riservata al panorama nazionale ed infine un’ultima sezione in cui oggetto dell’attenzione saranno le opere colossali a difesa dalle sabbie o dal vento, destinate all’approvvigionamento idrico o energetico o ad una circolazione globale. Il percorso espositivo, costituito da disegni, fotografie, video, modelli organizzati secondo ambiti e luoghi particolari, è stato realizzato con sistemi a secco Knauf.

New York High Line, foto di Timothy Schenck

In contemporanea verrà organizzato un ciclo di convegni e conferenze, sponsorizzati da Mapei, che proseguiranno l’intento della mostra, ovvero porre all’attenzione dei visitatori come una progettazione attenta, basata sulla qualità architettonica, sulla multifunzionalità, sulla compatibilità ambientale, possa attribuire alle infrastrutture, ormai protagoniste dello scenario globale, un valore aggiunto, che supera la funzionalità ma si fa veicolo di miglioramento estetico, ambientale e sociale.

Quattroassociati, Metropolitana Milanese, Depuratore di Milano S. Rocco, entrato in funzione nel 2004
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here