Ipotesi di trasformazioni urbane

Il COE, Centro Orientamento Educativo, e ARCI Lecco, con il patrocinio dell’Ordine degli Architetti di Lecco hanno organizzato l’evento “Common Ground/Ipotesi di trasformazioni urbane per l’intercultura”.

L’evento è costituito da due appuntamenti: una conferenza, che si è tenuta giovedì 25 ottobre presso la sede Ance di Lecco ed una visita alla Biennale di Venezia, prevista per sabato 13 novembre.

Scopo dell’iniziativa è capire come le trasformazioni urbane in atto possono favorire integrazione, mobilità e cultura partendo dal contributo sul tema offerto dalla Biennale di Venezia.

La presentazione sul tema del Common Ground preparata da  Alexander Schwarz, Partner David Chipperfield Architects Berlin ed illustrata dall’architetto Thore Schaier ha raccontato l’approccio estremamente contemporaneo di Chipperfield al tema, una sorta di “progettare senza ricetta” con lo scopo di riattaccare l’architettura a terra, ricercando un comun denominatore.

Successivamente sono intervenuti Massimo Tadi e Gabriele Masera, professori alla scuola di Ingegneria Edile/Architettura del Politecnico di Milano, responsabili del progetto studentesco interuniversitario “Community Centre for woman in Congo” presente alla Biennale di Venezia ed Eugenia Montagnini , docente Sociologia e Fondatore di “excursus. spazio di formazione partecipata”

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here