It’s a “Buildind Revolution”

Ormai è noto a molti che a Siviglia, nel sud della Spagna sorge il più grande centro commerciale tecnologico della regione: Palmas Altas. Il complesso è sorto grazie a un’azione congiunta del Comune e dell’azienda Albengoa, un’azienda che – specializzata nel settore delle tecnologie sostenibili – aveva la necessità di riunire le sue attività commerciali nello stesso complesso.

Forse non tutti sanno però che per questa opera architettonica, progettata da Rogers Stirk Harbour and Partners, in stretta collaborazione con Vidal y Asociados Arquitectos, sono stati utilizzati anche prodotti italiani.

Nello specifico, per la realizzazione dei piani di calpestio di Palmas Altas è stata richiesta la fornitura dei pavimenti sopraelevati di Cbi Europe, azienda di Osimo (AN) che da trent’anni produce e commercializza sistemi innovativi e tecnologici per l’allestimento e le finiture d’interni di ambienti di tutto il mondo.

Proprio perché gli architetti di tutto il mondo sono i suoi diretti interlocutori, Cbi Europe – specializzata nella produzione di  controsoffitti e rivestimenti, pavimenti tecnici sopraelevati, pareti mobili, sistemi di condizionamento integrato – insieme alle aziende Itc (Domotica) e Garofoli (porte e parquet) ha messo a punto “Building Revolution”. Building Revolution è un  progetto spontaneo di aggregazione d’imprese per internazionalizzazione nel nostro territorio  e si concretizza in una serie itinerante di appuntamenti destinati ai progettisti di tutto il globo, durante i quali vengono raccontate, nelle tre diverse chiavi di lettura, l’evoluzione e le tendenze del mercato dell’Interior Design in termini di prodotti e servizi innovativi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here